Naya Rivera l’attrice 33enne non si trova ormai da 24 ore. Sarà annegata?

Naya Rivera
Naya Rivera

Naya Rivera, il messaggio su Twitter lascia l’alone del sospetto

Naya Rivera è scomparsa da 24 Ore, non si sa che fine abbia potuto fare la 33enne conosciuta per aver recitato nella serie Glee. Qualche giorno fa aveva pubblicato un Tweet che lì per lì non sembrava avere molto senso, oggi invece fa capire tanto.

10L’attrice scrive che è importante rendere unico ogni momento del presente perché del domani non c’è certezza. Si tratta semplicemente di frasi che almeno una volta nella vita hanno fatto parte delle nostre giornate, solo che quando succedono questi eventi, si è portati a collegare, a pensare che ogni cosa possa essere stata in realtà un avvertimento.

Per quanto riguarda la scomparsa della donna almeno per il momento non ci sono notizie certe. Lo sceriffo di Ventura ha parlato di annegamento, quindi la ragazza potrebbe essere morta annegata durante una gita in barca in compagnia del figlioletto di quattro anni che adesso sta bene anche se è rimasto da solo. Anche se fosse andata, non si è nemmeno ritrovato il cadavere quindi nessuna certezza sull’evoluzione degli eventi.

Naya Rivera il racconto del bambino potrebbe corrispondere a realtà ma il corpo non è stato trovato

Naya Rivera ieri si trovava nel lago Piru, potrebbe essere annegata dopo un tuffo. L’attrice si trovava in compagnia del figlio di 4 anni, il bambino è stato ritrovato su una barca con il giubbotto di salvataggio. E’ stato un villeggiante ad avvicinarsi insospettito a lui. Quando lo ha visto, il bambino era già da solo, quindi si è avvicinato e lo ha tratto in salvo.

Lui sta bene ed ha raccontato che la mamma si è immersa, poi non ha fatto più ritorno. Tutto sembrerebbe essere abbastanza chiaro, finchè però non sarà trovato il cadavere il mistero non sarà del tutto risolto.

La maledizione di Glee, cosa nasconde questa serie?

Nel frattempo di tutta questa storia misteriosa si parla ampiamente sui social dove si fa riferimento ad una sorta di maledizione legata al set di Glee. Ogni componente del cast ha vissuto in questi anni non poche disgrazie. Per esempio andando per ordine sono venuti a mancare Cory Monteith per overdose nel 2013. Poi due anni fa la morte di Mark Salling a causa di un suicidio e adesso l’ultima storia triste che ha a che fare con la giovane attrice.

Sui social sono arrivati tantissimi messaggi di speranza, sia da parte di volti celebri che da persone comuni che fanno continui appelli. Qualora si fosse allontanata, in qualche modo, volontariamente, i suoi fan e follower le chiedono di tornare e di farlo per il figlio. Ma perchè l’attrice avrebbe dovuto prendere questa decisione di punto in bianco?

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!