Uomo sobrio ma ubriaco arrestato: ecco cosa gli provoca l’alcol nel sangue

Uomo sobrio ma ubriaco
Uomo sobrio ma ubriaco

Un uomo sobrio ma ubriaco è stato arrestato dalla polizia per guida in stato di ebbrezza. Sebbene non avesse toccato alcuna bevanda alcolica, i suoi livelli nel sangue erano molto alti. Grazie a questo spiacevole equivoco l’uomo ha scoperto di avere un “birrificio nella pancia”.

La condizione dell’uomo sobrio ma ubriaco

L’uomo sobrio ma ubriaco, DannyGiannotto, 49 anni, di Matawan, New Jersey, è stato fermato e arrestato dalla polizia dopo aver notato che stava guidando con poca attenzione.  Nonostante non avesse bevuto alcolici, era tre volte superiore al limite legale il livello di alcol nel sangue.

Sconcertato dal suo arresto, Danny è stato sottoposto a numerosi test in ospedale. Solo un mwse dopo gli è stata diagnosticata una rara condizione nota come Sindrome dell’Auto-birrificio, che vede il suo stomaco trasformare i carboidrati in alcool. Gli basta anche una fetta di torta per far salire il  alore di alcol nel sangue di quattro volte oltre il limite. Appena un mese prima della sua diagnosi, Danny era stato già fermato e arrestato per guida in stato di ebrezza. Oggi le accuse sono state ritirate grazie al contenuto delle sue cartelle cliniche mostrate in tribunale dimostrando che nul,a dipende dalla sua volontà.

La sorpresa nello scoprire la sindrome

In una intervista Danny ha detto: “Non potevo crederci quando mi hanno arrestato. Ero scioccato e ho cercato di spiegare che fossi sobrio. Ma i dati dicevano altro, tanto che mi facevano passare per pazzo e frustrato perché non mi credevano. Ora abbiamo un etilometro installato volontariamente nell’auto nel caso in cui devo guidare ovunque o se mangio involontariam una fetta di torta a una festa”.

I suoi livelli di alcol aumentano se mangio un bagel, una pizza o qualcosa con carboidrati. Possono raggiungere fino a 0,4 e oltre, ma il limite legale è 0,08 quindi è quattro volte superiore. Quando gli è stata dignosticata la sindrome per la prima volta, si sentiva frustrato. Passare per ubriaco quando in vero non lo era.

Prima di ricevere la diagnosi, Danny ha dovuto convincere i medici, i colleghi e persino sua madre che non era un “bevitore incallito”. Per fortuna le analisi gli hanno dato ragione. Fa allora, Danny ha dovuto rinunciare ai suoi cibi preferiti a base di carboidrati come pizza, bagel, torte e pane. Anzi, ora è costretto a seguire una dieta cheto composta principalmente da carne, pesce e verdure verdi. Danny ammette che le sue condizioni sono di solito al centro di battute fatte da amici e persino da estranei.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!