Michelle Hunziker trema, in famiglia c’è una bellissima: la sorella di Tomaso Trussardi è uno schianto [FOTO]

Michelle Hunziker ha una cognata molto affascinante

Dopo la lunga conduzione dietro il bancone di Striscia la Notizia, Michelle Hunziker è ufficialmente in vacanza. La soubrette svizzera le sta trascorrendo insieme alla sua famiglia, ovvero il marito Tomaso Trussardi, le loro figlie Sole e Celestre e i tre cani. E a propositi del consorte, quest’ultimo è l’amministratore delegato della maison che da generazioni opera nel campo della moda.

L’uomo ha due sorella, la maggiore che si chiama Beatrice e Gaia. E proprio quest’ultima è di una bellezza imbarazzante ed è sposata con un noto attore del piccolo e grande schermo. Quest’ultima e i suoi fratelli nel 2003 sono stati colpiti da un gravissimo lutto, infatti venne a mancare il fratello Francesco a causa di un terribile incidente. (Continua dopo la foto)

Gaia Trussardi

Chi è Gaia Trussardi?

Durante l’adolescenza Gaia Trussardi si è trasferita a Londra per studiare cociologia e proprio lì ha conosciuto l’uomo che poi è diventato il suo primo marito, Ricardo Rosen. I due sono convolati a nozze nel 2006 e da questa unione sono venuti al mondo Nicola e Isabella. Dopo più di 10 anni d’amore hanno deciso di separarsi prendendo due strade differenti.

Successivamente la sorella di Tomaso si è sposata di nuovo, ma stavolta con il noto attore Adriano Giannini, figlio di Giancarlo. Due anni fa si è ritirata ha dalla maison di famiglia per dedicarsi alla musica. In un’intervista realizzata un po’ di tempo fa ha detto di aver lasciato l’azienda perché non era più contenta, quel lavoro non le dava più gratificazioni.

“Per un po’ sono andata avanti per inerzia, non avevo il coraggio di abbandonare, mi frenavano le sovrastrutture sociali, le aspettative che gli altri avevano su di me. Poi ho cercato di capire perché non fossi soddisfatta, fino a quando mi sono detta: ‘Basta’”, ha confessato la cognata di Michelle Hunziker alla rivista femminile Grazia.

Le confessioni di Gaia Trussardi

Nel corso della lunga intervista, Gaia Trussardi ha confidato anche che i primi mesi non era per niente tranquilla. In pratica non aveva nulla in mano, ma la sua identità è legata alla cultura del lavoro. La sorella di Tomaso è cresciuta in un clan di lavoro-dipendenti, l’azienda era la famiglia, la casa era la fabbrica, ma lo erano anche gli uffici.

“Lentamente ho capito che volevo uscire dal sistema, dall’economia in grande scala, fatta di regole di mercato che inevitabilmente distruggono le piccole realtà. Ed è riemerso il mio desiderio, nato negli anni in cui studiavo antropologia e sociologia a Londra, di dare un piccolo contributo per un mondo migliore”, ha concluso la donna alla rivista Grazia.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)