Verme di quasi 4 centimetri nella bocca di una donna: aveva mangiato sashimi

verme di quasi 4 centimetri

La cucina orientale piace molto in tutto il mondo. Sebbene però  sia saporita e gustosa,  sono molte le insidie che si possono nascondere in pietanze peculiari, soprattutto a base di pesce crudo. In molti ignorano infatti che si possono annidato animali microscopici nelle cose che mangiamo, in particocolare se si tratta di carni non cotte. Reduce da una esperienza simile è una donna di Tokyo che si è ritrovata con un verme di quasi 4 centimetri nella bocca. Questo dopo aver mangiato del sashimi.

Verme di quasi 4 centimetri nella bocca: la terrificante scoperta

Di solito, gli animaletti che si rintanano nei cibi sono così piccoli, che non sappiamo nemmeno che siano lì. Tuttavia quando crescono di dimensioni, specialmente all’interno del nostro stesso corpo, è difficile non notarli, ed è difficile non avere ripercussioni. Lo sa bene questo, una donna a cui è stato rimosso un verme di 3,8 cm dalla sua bocca dopo aver mangiato un pezzo di pesce crudo.

Milioni di persone mangiano sushi e sashimi ogni giorno e di solito il cibo è innocuo e delizioso in parti uguali. Ma per questa giovane di 25 anni non è andata così. Dopo aver ma girato del pesce crudo si è riotrovata nella cavità orale h o Pseudoterranova azarasi , un tipo di nematode parassita, che delle volte si formano in pesci oceanici crudi o poco cotti.

Mentre ci sono stati casi in cui questo parassita è stato trovato nello stomaco delle persone, è incredibilmente raro che possa andare a ficcarsi nella bocca, dove lo aveva la giovane. La rarità  di questa cosa, ha fatto sì  che il caso fosse presentato nell’American Journal of Tropical Medicine and Hygiene.

La orripilante scoperta

La 25enne ha riferito di avere mal di gola e irritazione per cinque giorni. La donna giapponese ha detto che il dolore è iniziato dopo aver mangiato un buffet di “sashimi assortiti”. Quando ha deciso di recarsi da un dottore, ha fatto questa orripilante scoperta. Ovvero “un verme nero in movimento” sulla sua tonsilla sinistra. I ricercatori hanno scritto: “I risultati dei suoi esami del sangue erano normali. I sintomi sono rapidamente migliorati dopo aver rimosso il verme usando una pinzetta. Il corpo del verme era nero, lungo 38 mm, largo 1 mm e agitava la cuticola esterna”.

Per fortuna, è raro che questi parassiti si formino nel sashimi, quindi non c’è bisogno di evitare di mangiare cibo crudo per paura. Piuttosto bisogna fare attenzione alla carne: se la si vuole mangiare cruda va prima congelata per uccidere i batteri.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Alessia D'Anna: