Gianni Sperti opinionista di UeD un desiderio che lo accompagna da anni “vorrei tanto…..”

Gianni Sperti

Gianni Sperti: una rubrica tutta per lui, le mamme gli chiedono consigli sui figli

Gianni Sperti ha dichiarato al Magazine di Uomini e Donne di avere un sogno nel cassetto, diventare genitore. L’opinionista è conosciuto come colui che sa dare consigli di qualunque genere a tutti coloro che hanno bisogno. Il suo carattere gli permette di dire sempre ciò che pensa sia nel bene che nel male.

Ecco perché Maria De Filippi non può fare a meno di lui. Così gli ha assegnato oltre che il ruolo di opinionista a Uomini e Donne anche una rubrica, sul Magazine del programma. Qui Gianni aiuta le mamme che gli chiedono consigli su come comportarsi con i figli anche se lui non è papà. Si fidano proprio perchè è sincero. Così ha colto l’occasione per confessare di desiderare un figlio da crescere nell’amore.

Gianni Sperti, dopo la Barale nessuna relazione seria, nel suo cuore adesso c’è soltanto un ipotetico figlio

Gianni Sperti dopo la fine del matrimonio con Paola Barale non ha più avuto relazioni sentimentali importanti, serie e durature da poter fare dei progetti, questo lo fa soffrire. La mente però è libera di viaggiare, proprio come il suo cuore quindi immagina di poter educare un ipotetico figlio e racconta tutto ai suoi lettori e fan.

Le parole di Gianni lasciano tutti senza parole, spiazzati. Una famiglia ed un figlio sarebbero una grande soddisfazione per lui, farebbe di tutto per vedersi nei panni di padre. Sa che sarebbe in grado di educare i suoi figli e che lo farebbe al meglio con il massimo sforzo ed impegno. Così racconta come si comporterebbe qualora il suo desiderio si dovesse avverare. Il tutto mantenendo massimo rispetto per chi ha un altro modello educativo.

I bambini devono conoscere la realtà, il rispetto ed il valore delle cose

L’opinionista dichiara che non crescerebbe i figli nella bambagia come se vivessero nel mondo delle favole. Ognuno fa ciò che vuole ma fingere che il mondo sia soltanto ricco di bellezze è controproducente. Crescendo poi si vive nella delusione e nell’illusione. E’ bene invece mostrare la realtà così com’è. Per esempio, afferma che bisogna far capire che ogni cosa è frutto di duro lavoro. Che non si può avere tutto ciò che si desidera, che a volte si devono fare delle scelte ma soprattutto che non si può credere alla filosofia del “tutto e subito”.

Ogni cosa richiede il suo tempo e dopo va rispettata. Qualunque oggetto regalato o acquistato da sè ha un valore. Per comprare ci vogliono i soldi che arrivano dal duro lavoro di qualcuno. Per lui queste sono le basi per far sì che i bambini siano pronti e preparati a tutto. Questo è un importante insegnamento per loro.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!