John Saxon “Addio leggenda” l’attore americano è morto

John Saxon

E’ morto John Saxon, il cinema perde un attore che è stato il simbolo di una generazione. A dare la notizia è stata la moglie

E’ scomparso John Saxon, attore italo-americano il cui vero nome era Carmine Orrico. Protagonista di diversi spaghetti western e film polizieschi degli anni ’70 e ’80, è deceduto per una polmonite. L’attore aveva 83 anni ed è morto a Murfreesboro, nel Tennessee. A dare la notizia della scomparsa è stata la terza moglie Gloria Martel.

La donna ha comunicato la notizia al giornale online “The Hollywood Reporter”. Sui social sono giunti subito migliaia di messaggi che hanno omaggiato quello che viene considerato un attore leggenda. Saxon ha recitato in diversi film italiani, tra cui “La ragazza che sapeva troppo” (1963) di Mario Bava, ma anche “I tre che sconvolsero il West. Altri film sono “La legge violenta della squadra anticrimine” (1976), “Italia a mano armata” (1976), “Napoli violenta” (1976), “Il cinico, l’infame, il violento” (1977).

John Saxon era una vera leggenda

John Saxon recitò anche in film horror, come “Un Natale rosso sangue” (1974, in cui interpretò il capo della polizia. E ‘ del 1975 Uccidete Mister Mitchell, dove interpreta l’avvocato Walter Deaney, ed è un reduce da Vietnam in “Apocalypse domani. Tra i suoi film più conosciuti c’è anche “Tenebre” di Dario Argento, del 1982, dove interpreta l’agente dello scrittore protagonista. E’ anche nella serie horror “Nightmare”.

John Saxon è stato vincitore di un Golden Globe come “miglior attore non protagonista” per aver interpretato un bandito messicano nel film “A sud-ovest di Sonora”. Nel 1973 ha anche recitato accanto a Bruce Lee in “I tre dell’Operazione Drago”. Nativo di New York, era originario del quartiere di Brooklyn.i suoi genitori erano di origine italiana, Antonio Orrico e Anna Protettore, e provenivano dalla provincia di Salerno.

Saxon è stato protagonista in moltissimi film

Stando a quanto raccontato nella biografia di Robert Hofler quando l’agente Henry Willson vide la foto di Orrico sulla copertina di un detective magazine rimase colpito. Così contattò la famiglia e portò il giovane a Hollywood, imponendogli il nome d’arte John Saxon. Inizialmente lavorò con vari registi, tra cui anche Vincente Minnelli e Blake Edwards, ma anche con John Huston e Otto Preminger.

Anche in tv lavorò moltissimo e nel 1975 prese parte alla serie televisiva “L’uomo da sei milioni di dollari”, in cui era il maggiore Frederick Sloan. Prese parte anche come guest star al telefilm “Starsky & Hutch”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Giusy: Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.