Carmen Russo e Enzo Paolo Turchi in lacrime a Io e Te: “Sono morte tutte e due”. Diaco piange

Carmen Russo ed Enzo Paolo Turchi fanno piangere Diaco

Continua la programmazione di Io e Te, il talk pomeridiano di Rai Uno condotto da Pierluigi Diaco. Nella puntata andata in onda lunedì 27 luglio 2020, il padrone di casa ha ospitato Carmen Russo ed Enzo Paolo Turchi. E proprio il coreografo campano e la moglie di fronte al giornalista hanno parlato dei loro esordi della loro lunga carriera artistica.

Ma l’intervista ha toccato anche dei temi più privati con il loro amore e la nascita della figlioletta Maria. Ad un tratto la coppia si è commossa fino alle lacrime guardando una clip che la trasmissione ha montato appositamente per loro. Ad un certo punto l’ex naufrago dell’Isola dei Famosi ha raccontato un momento molto duro della sua vita.

La difficile infanzia di Enzo Paolo Turchi

Intervistato da Pierluigi Diaco a Io e Te, Enzo Paolo Turchi ha rivelato: “Sono morte due sorelline una a 18 mesi e una a 11 anni, ma io non ero ancora nato. I miei genitori hanno vissuto una cosa tremenda. Mi ricordo che mio padre andò via e mia madre con la testa, purtroppo, non ci stava più. Poi mia sorella Fulvia che era più grande andò a lavorare fuori”.

Il coreografo è nato nei Quartieri Spagnoli, quindi si usciva di casa al mattino per poter fare qualcosa e guadagnare poche lire per poter comprare un panino. All’età di sei o sette anni il marito di Carmen Russo puliva una bisca e guadagnava venti lire. Un racconto molto commovente quello di Enzo che fa capire come è stata dura la sua adolescenza.

Carmen Russo e le parole sul suo matrimonio

Ma il racconto a Io e Te non terminato qui. Con Pierluigi Diaco quasi in lacrime, Enzo Paolo Turchi ha confidato anche che ca casa sua non c’era la luce ed era una situazione molto triste, ma nello stesso tempo bellissima. Nel quartiere erano tutti poveri e c’era una signora che si prostituiva e con i soldi che guadagnava faceva la spesa per tutti.

“Mia madre, poi, a sei anni mi iscrisse al San Carlo di Napoli e mi ha cambiato la vita”, ha rivelato il ballerino. La moglie Carmen Russo, invece, ha concluso l’intervista parlando con ironia del loro sentimento: “In questi 37 anni ne abbiamo passate tante. In sala prove comanda lui, riconosco la sua autorità di coreografo e creativo. Poi a casa facciamo i conti…”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!