Paola Turci contro la gestione dell’emergenza Covid-19: “Ipocrita vietare i concerti e aprire le discoteche”

Paola Turci

Paola Turci contro la gestione dell’emergenza Coronavirus

Moltissimi cantanti italiani, tra cui Paola Turci si sono schierati contro la gestione dell’emergenza Covid-19. La nota professionista, presente alla prima edizione del ‘Lecco Film Fest – Donne oltre gli sche(r)mi’, ha espresso il suo giudizio sull’operato del Governo. Ha considerato ipocrita annullare le grandi manifestazioni.

“Non ha senso penalizzare la musica vietando i grandi concerti, quando poi la gente va in discoteca. Questo periodo di Covid l’ho vissuto da sola, con il mio cagnolino, vicino al mare. Una situazione di massimo privilegio. Ho cercato di mantenere la calma, credo di non comprendere a fondo quello che sta succedendo”, ha rivelato l’ex professoressa di Amici di Maria De Filippi. Ma andiamo a vedere nello specifico cos’altro ha riferito la donna.

La cantautrice parla della quarantena e dell’ipocrisia che c’è in giro

Ma lo sfogo di Paola Turci non è finito qui. Ospite a ‘Lecco Film Fest’, la cantante ha detto anche nessuno poteva immaginarsi niente di simile. Non si poteva uscire di casa, non ci si poteva incontrare nemmeno tra parenti. “Noi non siamo pronti a questo. In più c’è molta ipocrisia.Non ha senso penalizzare la musica vietando i concerti, quando poi la gente va in discoteca”, ha affermato la professionista.

Quest’ultima attraverso le sue canzoni pensa di aver raccontato la donna a tutto tondo. La Turci è cresciuta in una famiglia matriarcale, quindi intuisce immediatamente le difficoltà e le sfide, cercando di trasmetterle con la sua musica che scrive lei in prima persona.

Il duro sfogo di Paola Turci al ‘Lecco Film Fest’

L’ultimo singolo di Paola Turci si intitola ‘Fatti bella per te’. Una hit che sta spopolando nelle varie radio del nostro Paese. “L’hanno definita una canzone femminista. E io penso di esserlo. Vorrei la parità tra i sessi, tutti siamo esseri umani allo stesso livello. Essere diversi non è uno svantaggio”, ha confidato la cantautrice. Quest’ultima inoltre, ha detto di essere una persona molto fragile, sentimentale e soprattutto cinica. La sua fragilità è nel suo essere sensibile.

L’ex professoressa di canto di Amici di Maria De Filippi piange davanti alle ingiustizie e coloro che non riescono a difendersi da soli. In un primo momento le fa molto male, ma subito dopo reagisce.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!