Scuola, Azzolina: “A breve comunicheremo gli organici”

Lucia Azzolina

Il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina ha parlato di Scuola nel corso della presentazione di Legalitour a Cerignola (Foggia). La ministra ha spiegato che “gli enti locali stanno rispondendo” e si è alla ricerca di spazi nuovi. Sembra che proprio a Foggia sarà utilizzata anche la Pinacoteca 9cento. Si lavora alacremente affinché gli studenti e le studentesse possano tornare a seguire le lezioni in presenza. Lucia Azzolina ha garantito che a breve sarà dato

l’organico necessario a ogni istituto scolastico per la ripartenza. Come leggiamo da Foggia Today, il Legalitour è il progetto di campi estivi che saranno proposti presso i beni confiscati alle mafie. La pentastellata ha dichiarato come tale progetto sia una vittoria per lo stato. Un progetto che dà ai giovani l’opportunità di fare la scelta giusta, poiché la scuola speranza e permette di “costruire un futuro”, come affermato da Lucia Azzolina.

Salvini su Azzolina: “Banchi con rotelle? Per accompagnarla a casa”

Di mattina, nel corso di un’intervista a SkyTg24 avvenuta a Milano Marittima, l’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini ha parlato di vari argomenti. In primis ha attaccato duramente l’attuale governo, bollando Conte come “complice dei trafficanti di esseri umani”. Ha poi parlato della proroga dell’emergenza da coronavirus definendola “surreale”, in quanto, a suo dire, l’emergenza non ci sarebbe.

Parlando dell’argomento Scuola, Matteo Salvini ha lanciato l’ennesima stoccata a Lucia Azzolina. Il leader della Lega si è soffermato sull’ultima “trovata” del ministro dell’Istruzione, ovvero, i banchi con le rotelle. Breve ma sferzante il commento di Salvini al riguardo, secondo il quale tali banchi servirebbero alla ministra ad accompagnarla a casa.

Il concorso straordinario a ottobre

Qualche giorno fa, Lucia Azzolina è intervenuta nel corso di una puntata di Uno Mattina Estate, programma di approfondimento giornalistico che va in onda di questi tempi su Rai 1 nella sua versione estiva. Secondo le dichiarazioni del ministro dell’Istruzione, la prova scritta del concorso straordinario si svolgerà intorno alla prima settimana d’ottobre “o giù di lì”. Nel corso del suo intervento la ministra ha sottolineato come in un paese civile i concorsi dovrebbero svolgersi ogni due anni, come nel resto d’Europa.

L’obiettivo del ministero dell’Istruzione, a detta di Lucia Azzolina, è quello di svolgere i concorsi per “programmare il fabbisogno”. Ricordiamo come il concorso straordinario verterà su una sola prova scritta e prevede 32.000 posti. Ad esso potranno accedere i docenti con almeno tre anni di insegnamento svolti tra l’A.S. 2008/2009 e l’A.S. 2018/2019. Il concorso straordinario è importante, ha specificato Azzolina in quanto darà stabilità tanto ai docenti quanto agli studenti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Marco Della Corte: