WhatsApp fallimento alle porte

WhatsApp Il Fallimento si avvicina
WhatsApp Il Fallimento si avvicina

WhatsApp fallimento alle porte.

Si la popolare applicazione per smartphone, android, ios, Windows Mobile, comincia a perdere utenti. ogni giorno sono tanti coloro che abbandonano l’applicazione e la sostituiscono con altre.

Ma quale è il motivo dell’abbandono di WhatsApp? Di certo non per il costo, che è esiguo, 0,89 euro per un anno, con possibilità di acquistare più anni con offerte promozionali. Ricordiamo anche che gli utenti Ios pagano 0,89 Euro solo per installare l’applicazione, per loro l’utilizzo rimane gratuito.

Anche se esiguo il costo, esiste il problema di eseguirlo; calcolando che molti adolescenti non hanno una carta di credito, hanno seri problemi ad effettuare il pagamento. Anche se ora WhatsApp permette di pagare per altri, il problema sussiste più di quello che si può immaginare.

Ed allora, proprio a cominciare dai più giovani, a cui WhatsApp deve la sua iniziale fortuna, arrivano i primi abbandoni e come si sa, i ragazzini non vogliono rimanere scollegati dalle proprie amicizie, quindi ecco arrivare le alternative. In molti si chiedono, anche se il prezzo è davvero ridicolo, perché devo pagare quando altri offrono lo stesso servizio in maniera completamente gratuito?

Ed ecco le principali alternative:

La prima e forse la più diffusa è HANGOUTS l’app collegata a Google, permette di gestire la chat ed anche gli SMS del proprio dispositivo. Oramai quasi tutti hanno un account Google, quindi l’accesso è semplice e spesso già preinstallata sul proprio dispositivo tramite Google Plus. Oltre ai servizi di messaggeria e chat, dicevamo, può gestire SMS, si possono effettuare chiamate e Video chiamate. Un’applicazione davvero completa.

Troviamo poi WeChat, anche questa un App Cinese, molto simile a WhatsApp, con qualche chicca in più, permette di trovare utenti Random oppure trovare utenti nelle vicinanze, molto utile per fare nuove conoscenze. Si può gestire un diario, proprio come in un social network. Ultimamente, anche grazie alla propaganda televisiva, sta prendendo piede, soprattutto tra i giovanissimi.

Ultima ma non meno importante, troviamo TELEGRAM, app sempre molto simile a WhatsApp, completamente FREE, che nasce da un progetto Open Source. Anche questa molto diffusa, vede aumentare la propria utenza di circa 50 mila unità al giorno.

poi sullo stesso stile ne esistono tante, LINE, XBUDDY, TANGO, KAKAO TALK ecc. ecc……

E Voi cosa scegliete’ contuinuerete a rinnovare WhatsApp, oppure utilizzerete le alternative? Oppure addirittura utilizzerete più di un servizio contemporaneamente per non perdere nemmeno un contatto?

Sta di fatto che WhatsApp dopo il boom iniziale, sta di giorno in giorno perdendo utenti, poi con l’acquisizione della stessa da parte del gruppo Facebook, cosa che a molti non è piaciuta, perché vede dei rischi per la propria privacy. Da qui la previsione che il fallimento di WhatsApp sia sempre più imminente.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!