Wilford Brimley l’attore noto per i ruoli di burbero è morto

Wilford Brimley

E’ morto Wilford Brimley, il cinema mondiale perde uno dei suoi protagonisti più amati, l’attore era malato da tempo

E’ scomparso Wilford Brimley, l’attore statunitense era molto apprezzato per le sue interpretazioni da burbero. A renderlo particolare erano anche i vistosi baffi che ha sfoggiato in diversi film come “La cosa” e “Cocoon”. I baffi da tricheco lo hanno reso simpatico e anche divertente, e gli spettatori lo apprezzavano moltissimo.

L’attore aveva 85 anni e da tempo era in dialisi. Da alcune settimane era stato sottoposto anche in terapia intensiva nell’ospedale di St. George, nello stato dell’Utah. Ad annunciare la sua morte a “The Hollywood Reporter” è stata la sua manager Lynda Bensky. L’attore viveva nello stato del Wyomin e viveva in un ranch nella località di Greybull, dove si era ritirato nel 2004.

Wilford Brimley era malato da tempo

Originario di Salt Lake City, capitale dello stato dell’Utah, Wilford Brimley era nato il 27 settembre 1934. Appena ventenne Brimley cominciò a lavorare come cowboy nei rodei, successivamente fece anche il maniscalco e poi la guardia del corpo. Lavorava per il produttore cinematografico Howard Hughes. Dopo avere iniziato a ferrare i cavalli per le scene di film iniziò a lavorare come comparsa e stuntman in diversi western.

Erano gli anni Sessanta e dietro consiglio dell’amico Robert Duvall si specializzò nelle scene a cavallo. Fra i primi ruoli cinematografici che gli vennero affidati memorabile è quello in Sindrome cinese (1979), dove interpretò un confidente di Jack Lemmon. In seguito fu anche in pellicole come “Brubaker” (1980), “L’uomo del confine” (1980), “Diritto di cronaca” (1981).

Tanti i ruoli interpretati dall’attore americano

Wilford Brimley diventò celebre per i suoi ruoli in film come “La cosa” (1982) di John Carpenter, “Dieci minuti a mezzanotte” (1983), “Hotel New Hampshire” (1984). Recitò anche in “Cocoon – L’energia dell’universo” (1985) e nel sequel “Cocoon – Il ritorno” (1988). Fu anche ne “Il socio” (1993) di Pollack.

L’attore ha spesso interpretato ruoli di personaggi anziani e dal carattere burbero, e molti lo ricordano per questo. Ha anche recitato in tv nelle serie “Una famiglia americana” (1974-1977) e “Vita col nonno” (1986-1988). In passato è stato sposato con l’attrice Lynne Bagley, dalla quale ha avuto quattro figli, Bill, Jim, John e Lawrence Dean, poi deceduto. La donna è venuta a mancare a causa di una malattia renale nel 2000. Si era poi risposato con Beverly Berry nel 2007.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Giusy: Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.