Fattori di rischio dei tumori, l’Oncologo risponde

tumore al seno e allattamento
I principali fattori di rischio dei tumori sono noti a tutti; nonostante ciò, si continua a perseverare negli stessi errori. Kontrokultura ha chiesto alla Dottoressa Volpatto di rammentare ancora una volta quali sono e cosa provocano.

Tra i fattori di rischio dei tumori troviamo senza ombra di dubbio il fumo. Tutti conosciamo i gravissimi danni che il fumo della sigaretta ha sulla nostra salute e smettere di fumare è senza dubbio un passo importantissimo per migliorare la nostra aspettativa di vita. Smettendo di fumare si riduce la probabilità di ammalarsi di cancro polmonare, ma non solo. Si abbassa anche l’incidenza del cancro alla bocca, allo stomaco e alla vescica, esposta ai danni delle sostanze tossiche eliminate attraverso le urine. Smettere di fumare aiuta inoltre a ridurre l’insorgere di malattie respiratorie come l’asma e la broncopneumopatia (in età avanzata), ovvero una malattia polmonare progressiva che colpisce le vie aeree, ostruendole e rendendo difficoltosa la respirazione.

Fattori di rischio dei tumori: la sigaretta
Ecco cosa fumate

fattori di rischio dei tumori : danni da fumo

 

Un altro dei fattori di rischio dei tumori che spesso si sottovaluta è la tanto gettonata tintarella. Anche se è risaputo che esporsi al sole senza le dovute precauzioni nuoce gravemente alla salute, si preferisce pensare all’estetica. Esporsi al sole senza le adeguate protezioni significa aumentare le probabilità di contrarre melanomi, tumori maligni della cute. Bisogna assolutamente evitare di esporsi nelle ore più calde della giornata (tra le 11 e le 16), non bisogna usare mai le creme protettive dell’anno prima e soprattutto bisogna proteggere i nostri bambini utilizzando creme solari ad alta protezione e portarli in spiaggia durante le prime ore del mattino e nelle ultime del pomeriggio, quando cioè i raggi del sole sono meno diretti.

Tra i fattori di rischio dei tumori bisogna parlare ancora di droghe e di sesso. E’ ormai noto da tempo che fare uso di sostanze illecite, droghe (anche quelle leggere) e anabolizzanti, faciliti lo sviluppo di diverse forme di cancro del tratto aereo-digestivo, cancro al cervello, al fegato, alla prostata e ai reni. Molte forme tumorali sono di origine infettiva e la causa è da ricondursi a virus e batteri che provocano infiammazioni. Queste ultime, col tempo, possono diventare croniche e provocare trasformazioni delle cellule, che a loro volta predispongono alla formazione di tumori.
Attraverso rapporti sessuali non protetti, alcune di queste forme infettive sono trasmissibili. Il consiglio è quindi quello di essere sempre informati sulle modalità di trasmissione e protezione.
Vediamo brevemente alcune delle forme tumorali che si rischia di sviluppare avendo rapporti sessuali non protetti:

  • virus del papilloma umano o HPV, principale fattore scatenante del carcinoma della cervice
  • virus dell’epatite C, che può provocare la comparsa di carcinomi del fegato.
  • virus dell’HIV (virus dell’AIDS), che ha, tra le altre, proprietà oncogene e che quindi facilita la comparsa di alcune forme tumorali come il sarcoma di Kaposi, cancro piuttosto raro, ma assai pericoloso.

Ringraziando la Dottoressa Volpatto per le informazioni e i preziosi consigli che ci dà, ricordiamo la possibilità di rivolgerle domande scrivendo all’indirizzo email [email protected]