The Witcher: cosa dobbiamo aspettarci dal prequel Blood Origin?

Il logo di The Witcher - Blood Origin
Il logo di The Witcher - Blood Origin

Netflix ha da poco annunciato la serializzazione di uno spin-off legato alla serie tv di The Witcher: stiamo parlando di Blood Origin. Si tratta di una miniserie, probabilmente un prequel, che potrebbe dare risposta a diversi misteri legati all’universo narrativo creato da Andrzej Sapkowski. The Witcher, al momento, consta di una sola stagione, mentre una seconda è in corso di lavorazione.

The Witcher è uno dei titoli di punta della piattaforma streaming USA. La serie tv ha come protagonista lo “strigo” Geralt di Rivia, interpretato da Henry Cavill (Superman, Batman V Superman: Dawn of justice, Justice League). Geralt, in possesso di poteri eccezionali, si muove in un mondo dark-fantasy, caratterizzato da innumerevoli pericoli e misteri, che potrebbero trovare una soluzione nel precitato Blood Origin.

The Witcher: di cosa tratterà Blood Origin?

The Witcher – Blood Origin esplorerà più approfonditamente la storia del Continente. Come leggiamo da Movie Player si tratta di un prequel ambientato 1200 anni prima delle avventure del prode Geralt. Nella serie saranno narrate le vere origini dei witcher e sarà fatto vedere allo spettatore com’era il mondo degli elfi prima dell’arrivo degli esseri umani. È probabile che in Blood Origin vedremo come siano nati i witcher, un approfondimento che non viene dato nella serie principale.

Come nasce un witcher?

Il processo di creazione di un witcher (o strigo) è complesso e disumano e solo pochi eletti sopravvivono alla fine del passaggio da essere umano a mutante. Nel prequel, secondo i primi rumor, scopriremo qualcosa in più circa questo processo e se esso prevede l’utilizzo di incantesimi o di altro. Inoltre, è possibile che in Blood Origin vedremo assisteremo all’evento epocale chiamato Congiunzione delle sfere.

Secondo la storia del Continente, tramite questo fenomeno gli esseri umani giunsero nel mondo degli elfi. Una sorta di apertura dimensionale, insomma. Sappiamo in realtà poco su questo accadimento, che viene superficialmente spiegato nei giochi all’interno del diario. La Congiunzione delle sfere viene semplicemente descritta come un’unione tra i due mondi all’interno di un unico multiverso.

Blood Origin: lo staff di produzione

Come abbiamo già precisato, non sappiamo precisamente quali e quanti misteri saranno svelati in Witcher – Blood Origin. Non possiamo fare altro che attendere l’uscita della serie tv su Netflix. Al momento sappiamo con sicurezza che lo showrunner sarà Declar de Barra, che assumerà anche il ruolo di produttore esecutivo, assieme a Lauren Schmidt Hissrich. Nello staff anche l’autore dei romanzi originali, Andrzej Sapkowski, che ricoprirà il ruolo di consulente creativo della serie.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!