Viviana Parisi: la dj potrebbe essere ancora viva (AGGIORNAMENTO)

Viviana Parisi
Viviana Parisi

Viviana Parisi (43 anni)è la donna scomparsa da Caronia assieme al figlioletto Gioele. Da sei giorni non si ha più alcuna notizia dei due. Secondo il pm Angelo Cavallo, la donna potrebbe essere ancora viva. Le indagini farebbero pensare a un allontanamento volontario, anche se al momento nessuna ipotesi viene esclusa. Gli inquirenti hanno ricostruito i 20 minuti precedenti alla scomparsa di Viviana e Gioele.

Come leggiamo dal Giornale di Sicilia, gli scontrini del pedaggio mostrano come ci siano proprio 20 minuti di buco tra l’uscita di casa e il momento in cui la donna è rientrata. Viviana Parisi abitava a Venetico, si sarebbe allontanata per raggiungere Milazzo. Al marito aveva detto che si sarebbe fermata qui, ma ha invece imboccato l’autostrada in direzione Palermo e uscendo allo svincolo di Sant’Agata senza pagare il pedaggio. Al momento non è dato sapere cosa abbia fatto a Sant’Agata per 20 minuti. Si è poi rimessa in marcia fino a quando non è avvenuto un incidente in autostrada.

Viviana Parisi: scomparsa lo scorso 3 agosto

Viviana Parisi è scomparsa lo scorso 3 agosto. A coordinare le indagini è il pm Angelo Cavallo. Il magistrato è stato intervistato da La Stampa. Sull’ipotesi riguardo un cambio di programma da parte della 43enne, Cavallo ha spiegato che non ci sono testimoni che possano confermare ciò. Non ci sono neanche registrazioni video che possano aiutare le indagini, in quanto le videocamere dell’autostrada sono guaste, mentre i caselli sono automatici “tranne che all’inizio del viaggio – ha spiegato il pm – a Milazzo in macchina c’era lei con il figlio”.

Non si esclude nulla

Angelo Cavallo ha proseguito spiegando che al momento non si esclude nessuna ipotesi riguardo il caso di Viviana Parisi e del figlioletto Gioele. Ipotizzando il suicidio, il primo posto dove sono iniziate le ricerche è stato il viadotto autostradale subito successivo al punto dell’incidente. Non c’era nulla. Comunque, Cavallo ha spiegato come Viviana avrebbe potuto raggiungerlo difficilmente.

Il pm ha spiegato: “C’è un varco nel guardrail, è vero, ma poi c’è un terreno pieno di rovi, e poi ancora – parallelo all’autostrada – prima un canalone profondo due metri e poi, proseguendo, una solida rete alta un metro e mezzo che non presenta alcuno squarcio”.

Riguardo il fatto che Viviana Parisi possa essere stata caricata a bordo da una persona che conosceva o da uno sconosciuto, il magistrato ha detto che entrambe le ipotesi siano valide. Tuttavia, Cavallo non esclude uno scenario più inquietante: Viviana e Gioele potrebbero non essere più in vita e i loro corpi non sarebbero ancora stati trovati. Ma è un’ipotesi molto remota secondo il pm.

Aggiornamento

Rainews informa del ritrovamento del cadavere di una donna nei boschi di Caronia. Il cadavere rinvenuto indossa un paio di jeans, una maglietta e un paio di scarpe bianche. Il corpo sembra essere sfigurato. Da precisare come al momento si stia cercando anche un’altra donna sparita da Castel di Lucio, a poca distanza da Caronia, la cui scomparsa è stata denunciata ieri.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!