Billy Goldenberg il cinema in lutto è deceduto a New York

Billy Goldenberg
Billy Goldenberg

E’ morto a New York Billy Goldenberg, lascia un grande vuoto nel mondo della musica, i suoi capolavori sono memorabili

E’ scomparso all’età di 84 anni un mito della musica e del cinema, Billy Goldenberg. Musicista, arrangiatore e compositore, è stato un artista eccezionale e ha lasciato un grande vuoto nel mondo della musica. Goldenberg è deceduto a New York lo scorso 3 agosto, la notizia però è stata diffusa solo da poco.

A diffonderla è stato Gary Gerani, che ha contattato ‘Hollywood Reporter’ per comunicare il triste evento. Lo sceneggiatore Gerani e Billy erano grandi amici e stava girando un documentario sulla vita di Goldenberg. Nel corso della sua intensa carriera professionale ha collaborato con professionisti di grosso calibro come Barbra Streisand, Diana Ross ed Elvis Presley. Ha anche firmato colonne sonore molto famose, che hanno reso celebri tante serie tv degli anni Settanta.

Billy Goldenberg un grande artista

Goldenberg era nato a Brooklyn nel 1936,da madre violinista e padre percussionista. La passione per la musica la manifestò fin da bambino e già a cinque anni aveva cominciato a suonare il pianoforte. Una delle sue prime collaborazioni fu quella con il regista Steven Spielberg. Per lui realizzò le colonne sonore del film horror ‘Night Gallery’ e del thriller ‘Duel’.

In seguito cominciò a comporre musica e creò quella per sette episodi della serie poliziesca ‘Colombo’. Anche quelle del celebre telefilm ‘Il tenente Kojak’ appartengono all’artista, e anche di ‘Due onesti fuorilegge’, ‘Banacek’, ‘Rhoda’ e ‘Vita col nonno’. Numerose sono state anche le colonne sonore create da lui per film famosi.

Il compositore 25 volte candidato agli Emmy Awards

Di questi successi cinematografici troviamo  ‘Cielo rosso all’alba’, ‘Duel’, ‘Provaci ancora’, ‘Sam’, ‘Mani sporche sulla città’ e ‘Cuori incrociati’. Il compositore ha anche diretto ‘Elvis in The Comeback Special’, che la Nbc ha mandato in onda. Ha anche scritto la musica di ‘Change of Habit’ di Presley e Mary Tyler Moore. Ha anche diretto lo show di Diana Ross a Broadway e scritto le musiche dello spettacolo di Barbra Streisand, ‘My Name Is Barbra’.

Il musicista è stato anche per ben 25 volte candidato agli Emmy Awards, ma ha ottenuto il riconoscimento solo in due occasioni. Una è stata nel 1974 per ‘The Lives of Benjamin Franklin’e poi nel 1978 per la miniserie tv ‘King’. E’ stato anche nominato otto volte ai Tony Awards, compresa quella di miglior musical.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!