Valeria Capezzuto lutto in casa Rai muore una grande giornalista

Valeria Capezzuto
Valeria Capezzuto

Muore Valeria Capezzuto, è lutto in Rai, la giornalista è deceduta nella notte, i colleghi hanno detto di essere profondamente colpiti dal dolore

E’ morta la napoletana Valeria Capezzuto, la giornalista aveva 63 anni ed era diventata una professionista dal 1995. Valeria aveva esordito nel 1992 col Giornale di Napoli, poi aveva iniziato la sua carriera in Rai dal 1995. Dopo una lunga gavetta era diventata articolo 1. Malata da tempo, la Capezzuto di recente si era aggravata. La morte è sopraggiunta nella notte tra sabato e domenica.

E’ stato Antonello Perillo, collega e caporedattore centrale Tgr Campania, a dare l’annuncio del decesso. Lo ha fatto scrivendo un post su Facebook in cui ha detto che la grande famiglia della Rai di Napoli piange Valeria Capezzuto. Ha anche aggiunto che tutti coloro che le volevano bene sono stati colpiti dalla sua scomparsa.

Valeria Capezzuto ricordata da tutti con affetto

Nel suo post Perillo ha scritto parole affettuose e gentili e ha ricordato la bella persona che era la Capezzuto. Una donna sensibile e una professionista seria e caparbia, una donna coraggiosa e straordinariamente forte. Valeria era impegnata nel sociale e con gli studenti sapeva come farsi apprezzare.

Un messaggio di cordoglio è giunto anche dal Sindaco di Napoli Luigi de Magistris. Il primo cittadino ha espresso parole di dolore e di cordoglio per i familiari di Valeria Capezzutol. La sua scomparsa prematura ha sconvolto tutti e il sindaco ha inviato un abbraccio forte a tutti i colleghi della Rai di Napoli.

Il dolore e la commozione condivisi dai vertici Rai

Hanno espresso dolore e cordoglio per la scomparsa della Capezzuto anche il Presidente della Rai Marcello Foa e l’Amministratore Delegato Fabrizio Salini. I due dirigenti lo hanno fatto a nome di tutto il Cda Rai ed hanno mostrato la vicinanza a tutta la famiglia per la scomparsa di Valeria. Tutti ricordano la giornalista della TgR Campania come una professionista scrupolosa e attenta.

Molto legata alla sua città, era una persona garbata e amabile, pronta al sorriso, benvoluta da tutti. Nel settembre 2019 la Capezzuto era tra i giornalisti premiati a Bacoli durante la celebrazione della Giornata Mondiale dell’Alzheimer. Tutto il giornalismo campano piange la scomparsa di Valeria, esempio di donna dalle doti umane straordinarie. Scomparsa dopo una lunga e dolorosa malattia, aveva tuttavia conservato quel sorriso meraviglioso che la contraddistingueva e la predisposizione alla gentilezza verso gli altri.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!