Paolo Limiti e le sue parole di sconforto: “La gente dimentica tutto troppo in fretta”

Paolo Limiti
Paolo Limiti

Justine Matteira parla dell’ex marito Paolo Limiti e afferma che la gente dimentica in fretta, rivela anche dettagli sulla loro vita.

Noto come conduttore e paroliere tra i più bravi sulla scena musicale italiana, Paolo Limiti è scomparso ad appena 77 anni nel 2017. A ricordarlo è l’ex moglie Justine Matteira durante la sua ospitata a “C’è tempo per”. Limiti è morto da solo nella sua casa di Milano dopo aver lottato contro una malattia terribile, e la bellissima Justine ha rivelato dettagli inediti.

La showgirl sosia di Marilyn Monroe ha confessato che il loro è stato un matrimonio felice. Tuttavia, ad un certo momento è finito perché entrambi voleva perseguire altri obiettivi. Di recente la Matteira è stata anche ospite a Vieni da me, la trasmissione condotta da Caterina Balivo. In quell’occasione la showgirl ha confessato che lei voleva dei figli ma Paolo invece no.

Justine Matteira parla dell’ex marito Paolo Limiti

Il conduttore pensava di essere grande di età per fare il papà e che lo avrebbero scambiato per un nonno. I due poi si sono separati per perseguire le proprie aspirazioni, ma hanno sempre mantenuto un ottimo rapporto. Lei poi si è sposata con un altro uomo, Fabrizio Cassata, ma Paolo le è sempre stato vicino.

Anzi, il marito Fabrizio era geloso del rapporto di confidenza che lei e Paolo avevano mantenuto nel tempo. La showgirl dopo la morte dell’ex marito è finita nella bufera perché non era presente al suo funerale. Molti l’hanno criticata perché non ha pianto, e di questo si è lamentata la Matteira. La bella Justine ha precisato che lei ai funerali c’era ma non si è fatta vedere.

La Matteira non voleva essere ripresa dalle telecamere ai funerali

Le cattive parole dette nei confronti della Matteira l’hanno profondamente ferita. La showgirl a Caterina Balivo ha detto che lei non si è fatta vedere ai funerali per non essere sotto i riflettori. Si è messa all’ultimo, dietro la folla, per nascondersi. Non ha avuto il coraggio di salutare le altre persone che erano presenti. Non aveva alcuna voglia di mettere in piazza il suo dolore.

La Matteira ha anche aggiunto che tutto quanto c’è stato al funerale di Paolo le è apparso come una recita. Lei vedeva la gente che era venuta per dargli l’ultimo saluto ma tutto le sembrava artefatto. Ha sentito come un vuoto dentro quando ha appreso la notizia della sua morte.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!