Christian De Sica e Massimo Boldi: due contagi da Covid-19 sul set del nuovo cinepanettone 2020

Christian De Sica e Massimo Boldi

Natale su Marte, il nuovo film di Massimo Boldi e Christian De Sica

Arrivano delle notizie poco positive per il nuovo progetto cinematografico di Massimo Boldi e Christian De Sica. I due professionisti che a distanza di anni sono tornati a lavorare insieme col film Amici Come Prima, in questi ultimi giorni erano tornti sul set del per la realizzazione di una cinepanettone. Il secondo in 15 anni dopo la clamorosa separazione avvenuta nel 2005.

Il progetto ha già un titolo, ovvero Natale su Marte, e la trama a grandi linee è già stata resa nota dai due attori. Ma a pochi giorni dalla partenza qualcosa potrebbe compromettere seriamente la realizzazione. Purtroppo anche in quel frangente è arrivato il temuto Coronavirus, che pare abbia invaso anche la troupe della nuova pellicola.

Il Covid-19 entra nel set del cinepanettone 2020

A diffondere la notizia ci ha pensato il quotidiano Il Mattino. In quest’ultimo sono contenute in modo dettagliato le modalità con cui il Coronavirus ha fatto la sua irruzione sul set della nuova pellicola cinematografica che ha come protagonisti principali Christian De Sica e Massimo Boldi. A trovare dei contagi all’interno del set sono stati i protocolli di sicurezza, che hanno avuto modo di fare dei test in tempo reale e diagnosticare la positività in pochissimo tempo.

I soggetti positivi al Covid-19 sarebbero due addetti al catering. Quindi delle persone esterne che però sono impiegati presso la società impegnata a rifornire il set del film. Gente che è entrata a contatto con tantissimi componenti della troupe del cinepanettone, di conseguenza è scattato l’allarme.

Massimo Boldi e Christian De Sica torneranno a girare dopo i controlli

Dopo aver effettuato tutti i controlli del caso, che avverranno nei prossimi giorni, il nuovo progetto Natale su Marte di Christian De Sica e Massimo Boldi dovrebbe di nuovo ripartire. Al massimo ci sarà qualche ritardo ma c’è il tempo per recuperare e di certo non rischierà la cancellazione.

I set cinematografici dopo un lungo stop dovuto all’emergenza sanitaria da Covid-19 hanno ripreso a lavorare da circa un mese, di conseguenza dei disagi del genere sono all’ordine del giorno. Dopo aver verificato che tutti gli altri soggetti sono negativi, con molta probabilità si ripartirà a girare il film di Natale 2020.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!