Harper Lee pubblica il seguito de “Il buio oltre la siepe”

A 55 anni dal romanzo che le valse il Premio Pulitzer, l'autrice di Monroeville torna in scena con "Go set a watchman"

Harper Lee pubblica il seguito de
Harper Lee pubblica il seguito de "Il buio oltre la siepe"

Era il 1960 quando Harper Lee, allora 34enne, divenne celebre in tutto il mondo con il suo romanzo d’esordio, “Il buio oltre la siepe” (in originale “To kill a mockingbird“, ossia “Uccidere un usignolo”), che le valse il Premio Pulitzer e dal quale, nel 1962, fu tratto un meraviglioso film, diretto da Robert Mulligan e interpretato da Gregory Peck, pellicola che vinse 3 Premi Oscar.
Ebbene, a 55 anni di distanza, la scrittrice ha deciso di pubblicare “Go set a watchman“, che uscirà il prossimo 14 luglio.
La Lee racconta di aver realizzato l’opera alla fine degli anni ’50 ma di non averla poi pubblicata e che quindi lo scritto sia rimasto chiuso in un cassetto per oltre mezzo secolo. Ecco, infatti, cosa racconta l’autrice:

[…] La protagonista è una donna adulta di nome Scout e il mio editor del tempo, colpito dai flashback di Scout alla sua infanzia, mi convinse di scrivere un altro romanzo dal punto di vista di quella bambina, quello che poi divenne “Il buio oltre la siepe” […]

Il nuovo romanzo, quindi, seppur scritto precedentemente, rappresenterà un sequel del cult del 1960, in cui troveremo una Scout cresciuta, di ritorno al proprio paese di origine, circa 20 anni dopo i fatti raccontati nel “Buio oltre la siepe“, quindi a metà degli anni ’50.

[…] Scout (Jean Louise Finch) torna a Maycomb da New York per far visita al padre Atticus; deve a questo punto affrontare questioni personali e politiche: cerca di capire l’atteggiamento del padre verso la società e di venire a capo con le sue emozioni verso il posto dove è nata e dove ha trascorso l’infanzia […]

L’editore HarperCollins stima che il nuovo romanzo, di circa 300 pagine, avrà una tiratura record da 2 milioni di copie; sarà davvero così? Per saperlo, non ci resta che aspettare!

 

Volete restare sempre aggiornati con tutti i miei articoli di attualità, spettacolo e cucina? Allora seguitemi mettendo il vostro like qui.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!