Gerry Scotti si racconta: l’incidente avuto a metà luglio e il lockdown vegetariano

Gerry Scotti

In una nuova intervista il conduttore ha chiarito che cosa gli è successo a metà luglio e ha parlato della sua nuova dieta. Ecco tutte le dichiarazioni

Gerry Scotti con le stampelle: ecco che cosa era successo

Nel mese di luglio hanno avuto luogo le registrazioni della nuova edizione di Tu sì que vales che vede impegnati in studio Maria De Filippi, Gerry Scotti, Rudy Zerbi, Sabrina Ferilli, nonchè i conduttori Martin Castrogiovanni, Alessio Sakara e Belen Rodriguez.

Proprio quest’ultima, con una serie di foto e video sul suo profilo social, si era divertita a riprendere i suoi colleghi. Ma gli utenti sono rimasti sorpresi nel vedere Gerry Scotti con le stampelle.

Il fatto non è stato chiarito e le persone si sono divise nel pensare che fosse un’esigenza di scena oppure un piccolo incidente. Il conduttore ha rilasciato un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni in cui ha chiarito ogni cosa. A metà luglio è caduto a Roma procurandosi una frattura del metatarso del piede e al legamento. Tuttavia, Gerry si sente anche fortunato perchè poteva rompersi anche la spalla ma se l’è cavata soltanto con 25 giorni di tutore e stampelle e adesso sta bene.

La dieta vegetariana

Il conduttore ha anche confessato di aver cambiato abitudini alimentari. Si sa, lui è amante del cibo e spesso nei suoi programmi ci scherza su. Tuttavia, ha sempre avuto qualche problemino legato all’abbondare nei pasti. Per questo, durante il lockdown ha deciso di diventare vegetariano. Adesso si concede carne e pesce, ma solo una volta a settimana. In questo modo le analisi sono migliorate e questo è un bene.

I prossimi impegni

Gerry Scotti durante il lockdown non si è fermato di lavorare. Infatti, ricorderete bene che ha condotto Striscia la Notizia insieme a Michelle Hunziker, poi ha ricoperto il ruolo di giurato ad Amici Speciali. Ma non solo, ci sono state anche le registrazioni di The Wall, Caduta Libera, Tu sì que vales e le riunioni per la nuova edizione di Chi vuol essere milionario?.

Infatti, quest’anno il programma tornerà ad essere registrato in Italia, al contrario delle altre edizioni che sono state registrate negli studi della Polonia. Il conduttore è molto felice di poter tornare a casa con un programma che ha ancora molto da regalare. Quest’anno lui e il team di lavoro sono molto soddisfatti dei provini e delle persone che si sono presentati per fare la scalata al milione.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Diana Cavalieri: Sono sempre stata molto curiosa. Per questo ho sempre guardato molta televisione, seguito personaggi noti e divorato film e serie tv. Dopo essermi laureata, ho unito questa curiosità alla passione per la scrittura.