Accade in diretta a Io e Te, Pierluigi Diaco sparisce dallo studio: “Basta rumore…”

Pierluigi Diaco
Pierluigi Diaco

Pierluigi Diaco e le varie tensioni a Io e Te

Ultima settimana di programmazione per Io e Te, il format pomeridiano della prima rete condotto per il secondo anno consecutivo da Pierluigi Diaco. Il giornalista in questi due mesi di messa in onda ha attirato più volte l’attenzione su di sé per l’atteggiamento assunto con i suoi ospiti in studio, ma soprattutto con i collaboratori del programma Rai.

Per tale ragione sul web e soprattutto sui vari social network il professionista è stato accusato di essere maleducato e snob. In attesa di conoscere il futuro dell’ex naufrago, visto che i vertici di Viale Mazzini lo hanno escluso dai prossimi palinsesti, di recente l’uomo ha spiazzato tutti con un gesto eloquente. Il tutto dopo aver fatto la sua consueta intervista l personaggio del giorno. Ma andiamo a vedere nel dettaglio cosa è accaduto in trasmissione.

Il giornalista sparisce dallo studio durante il lancio di una clip

A Io e Te, di recente il padrone di casa Pierluigi Diaco ha chiesto alla regia di far sentire al pubblico il brano ‘Basta così’, dei Negramaro con Elisa. Al ritorno in studio, però, i telespettatori hanno notato qualcosa di strano, ovvero che il conduttore è sparito nel nulla. cosa è accaduto in quei pochissimi minuti?

Una domanda che si è posto il pubblico che ogni pomeriggio vede il programma. In poche parole al rientro, la poltrona del presentatore era vuota ma ecco che lo stesso Diaco, dopo una manciata di secondi, è ritornato nello studio TV3 del centro Rai di Via Teulada a Roma spiegando i dettagli del suo gesto. Quali sono?

Pierluigi Diaco a Io e Te svela il motivo del suo gesto

Nel gesto di Pierluigi Diaco a Io e Te si cela una profonda riflessione. A dirlo è stato lo stesso giornalista che, rivolgendosi al pubblico di Rai Uno ha detto:

“Dopo questa canzone ho deciso di lasciare lo studio vuoto per qualche secondo perché nella vita c’è bisogno di sedimentare, di riflettere. E per farlo ci vuole il silenzio. Il silenzio che è considerato antitelevisivo e che invece troppo spesso manca. Basta rumore, basta incompetenza, il silenzio regala libertà”. Affermazioni che hanno lasciato senza parole i telespettatori del format pomeridiano della prima rete.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!