Gerry Scotti infortunato a Caduta Libera: “Sono svenuto dal dolore…”

Caduta Libera

Gerry Scotti e l’infortunio al piede

Dopo il rinvio della scorsa primavera causato dalla quarantena, lunedì prossimo nella fascia preserale di Canale 5 tornerà Caduta Libera. Il game show con le botole verrà condotto ancora una volta dal re dei quiz Gerry Scotti. Per l’occasione, quest’ultimo si è fatto intervistare dal magazine Oggi, svelando ai lettori della rivista diretta da Umberto Brindani le novità sullo storico programma a premi. Il professionista pavese ha approfittato della situazione per rendere noto un suo infortunio ad un piede nei giorni in cui ha registrato Tu si que vales.

Tuttavia, quest’ultimo non ha fermato zio Gerry dall’incominciare a registrare i primi appuntamento del game della rete ammiraglia Mediaset. Ma il dolore è stato così forte che è finito in ospedale: “Col piede rotto ho registrato tre puntate di Caduta Libera…Alla fine della terza puntata sono svenuto dal dolore…In ospedale mi hanno informato che si trattava della frattura del ballerino…”.

Il desiderio di essere chiamato da Amadeus a Sanremo 2021

Intervistato dal periodico Oggi, il giornalista ha chiesto a Gerry Scotti il che ultimamente il suo nome è stato accostato più volte al Festival di Sanremo. A quel punto il professionista pavese che la settimana prossima torna con Caduta Libera ha confessato un altro retroscena sull’ultima edizione della kermesse canora condotta da Amadeus.

“Lo scorso Febbraio era praticamente fatta…Amadeus mi disse che voleva confezionare una serata con me e Fiorello, e ricomporre il trio di Radio Deejay, ma stavo registrando Chi vuol essere milionario? e avrei dovuto fermare tutto…”, ha rivelato il compagno di Gabriella Perino. Tuttavia quest’ultimo, non ha fatto mistero di sperare che i suoi cari amici Amadeus e Fiorello possano invitarlo alla 71esima edizione della manifestazione. “Se rinnoveranno l’invito parteciperò molto volentieri…”, ha asserito zio Gerry.

La Rai ha mai contattato Gerry Scotti? La risposta del conduttore

Prima di concludere la lunga chiacchierata col giornalista del settimanale Oggi, quest’ultimo ha chiesto a Gerry Scotti se sia mai stato vicino alla televisione di Stato. Il padrone di casa di Caduta Libera ha confessato di non aver mai avuto alcun segnale da parte di nessun dirigente della Rai.

Poi ha aggiungendo: “Dalla Rai, per convincermi, dovrebbero propormi una ‘cosona’: il problema è che lì i dirigenti cambiano spesso e una ‘cosona’ ha bisogno di tempo per decantare e realizzarsi…”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)