Matano leader, La Vita in Diretta mai così bene. Allarme D’Urso

Alberto Matano e Barbara D'Urso

Matano leader d’ascolti, con la sua Vita in Diretta. Quest’anno, nonostante l’assenza di Lorella Cuccarini, lo storico rotocalco di Rai 1 è tornato di nuovo leader di ascolti come non succedeva da tempo, precisamente dalle prime edizioni di Cucuzza alle più recenti accoppiate Lamberto Sposini/Marco Liorni e Mara Venier. Un grande risultato per Alberto Matano, il quale lo scorso anno ha condotto la trasmissione con Lorella Cuccarini, ma da quest’anno è da solo e ricopre anche il ruolo di capo-autore e capo-redattore.

Il vero allarme, però, è in casa Canale 5. Complice, molto probabilmente, il crollo di ascolti de Il Segreto, Pomeriggio 5 mai è partito così male. C’è da dire che alla conduttrice Barbara D’Urso mancano gli argomenti forti, ma i grandi ascolti della soap Il Paradiso delle Signore nella prima rete avversaria, possono essere un problema in più quest’anno.

La Vita in Diretta ritorna a buoni ascolti

Matano leader, con La Vita in Diretta. Guardando i dati auditel di queste prime puntate della stagione 2020/21, il rotocalco d’informazione è ritornato finalmente a respirare. Il programma, dopo tanti anni, ritorna a toccare con costanza il 16% di share. Precisamente, nella prima e nella terza puntata andata in onda ieri. Nella seconda, invece, c’è stata una vittoria di misura di Pomeriggio 5 anche se comunque con uno share molto basso e, quindi, una prevalenza dovuta più ad un crollo del programma di Rai 1.

Una Vita in Diretta che, dobbiamo dirlo, finalmente è stata rinnovata. Non solo cambiano la grafica e la sigla come succede ormai ogni anno, ma anche lo studio, che ha assunto un colore blu più scuro e la struttura del programma. Infatti, dopo anni di critiche, che vedevano il programma mancante di una parte leggera, specie dopo l’abbandono dell’autore Daniel Toaff, quest’anno dalle 18:00 è previsto in ogni puntata un talk e la trasmissione assume il nome di La Vita in Diretta Pop. Una scelta sulla falsariga della concorrenza di Barbara D’Urso, con la differenza che il dialogo tra gli opinionisti si svolge intorno ad un tavolo. Cancellate, dunque, le interviste all’ospite che nel corso di questi anni non hanno beneficiato in termini di auditel, anzi, tutt’altro.

Barbara D’Urso va male con Pomeriggio 5. Il Segreto verso la cancellazione?

Matano, oltre ad essere leader di ascolti, ieri ha festeggiato in diretta anche il suo compleanno. Ha compiuto, infatti, 48 anni. Barbara D’Urso sta facendo ascolti molto bassi con Pomeriggio 5. Indipendentemente dagli ascolti insoliti della concorrenza, il programma pomeridiano di Canale 5 mai era partito così male. Infatti, non ha mai toccato la quota del 16% che negli scorsi anni raggiungeva in scioltezza e, soprattutto, nella terza puntata di ieri ha raggiunto il picco negativo del 13%.

A giustificare, comunque, il basso ascolto di Barbara sono vari fattori. Prima di tutto, non ci sono ancora i temi forti del gossip, specialmente i reality tipo il Grande Fratello Vip che partirà questo lunedì. E, soprattutto, quest’anno la trasmissione viene trainata da Il Segreto ormai ai minimi termini che, ogni giorno, fatica contro la soap Il Paradiso delle Signore che da quest’anno è stato messo in diretta concorrenza contro la serie spagnola che si avvia al gran finale. Dunque, cosa farà Canale 5? Sostituirà Il Segreto con Daydreamer che è previsto attualmente solo al sabato e alla domenica pomeriggio, dopo gli ottimi ascolti fatti in estate? Una sostituzione che, sotto sotto, è voluta anche dalla stessa Barbara D’Urso, la quale nella prima puntata ha dedicato una pagina al protagonista della soap turca Can Yaman con tanto di elogi a lui rivolti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!