Tra fascismo e cocaina, è lite aperta tra Fedez, Chiara Ferragni e Giorgia Meloni

Meloni e Ferragnez
Meloni e Ferragnez

E’ guerra tra la Meloni e i Ferragnez

Nelle ultime ore il popolo del web ha assistito ad una guerra a distanza tra Giorgia Meloni e Fedez. La leader del partito politico Fratelli d’Italia ha criticato aspramente il rapper milanese e la moglie Chiara Ferragni dopo le dichiarazioni di quest’ultimi sull’omicidio di Willy Monteiro. La coppia, infatti, ha attaccato la cultura fascista che secondo loro è ancora presente nella nostra società.

Intervistata da La Verità, la Parlamentare ha voluto dire il suo punto di vista sulle affermazioni fatte dai Ferragnez. Ma le dichiarazioni della Meloni non sono piaciute per niente al padre del piccolo Leone Lucia che ha voluto replicare con una serie di Stories sul suo account Instagram. Un vero e proprio botta è risposta che ha scatenato una serie di reazioni da parte del popolo del web.

La frecciata di Giorgia Meloni ai Ferragnez

Intervistata da La Verità, su una domanda che il giornalista le ha fatto sull’omicidio di Willy, Giorgia Meloni ha risposto così: “Sono distanti anni luce da qualunque cultura. Escludo che abbiano mai letto un libro. Semmai sono figli di chi ha propagandato il modello Gomorra per farci milioni. Di chi ci ha spiegato che in Italia il problema della droga non esiste. Di chi come valore massimo propone l’obiettivo di comprarsi un paio di scarpe da 1.000 euro”.

Ma non è finita qui, infatti la leader di Fratelli d’Italia ha menzionato i Ferragnez che sono due grandi influencer: “Mi chiedo solo come mai la Ferragni e Fedez non facciano una bella campagna contro la diffusione della cocaina tra i giovani”. Affermazione che non è piaciuta per niente al rapper lombardo che ha risposto a tono su IG.

La replica di Fedez

E se Chiara Ferragni ha scelto la strada del silenzio, il marito Fedez non ha resistiti decidendo di replicare alla provocazione lanciata da Giorgia Meloni. Il rapper milanese, attraverso delle Stories su Instagram ha iniziato il suo discorso mostrando la sua libreria piena zeppa di libri, forse riferendosi alla frase della politica: “Escludo che abbiano mai letto un libro”.

Dopodiché ha fatto un lungo discorso collegandosi alle parole della Parlamentare: “Poiché mi sento un pochino veggente oggi, cerco di prevedere il futuro e so cosa succederà nelle prossime ore. Vi risparmio la fatica dei titoloni: in interviste passate ho detto di aver fatto utilizzo di droghe in un discorso molto più ampio che verteva proprio alla condanna dell’utilizzo delle droghe stesse. Attualmente, anche se non sarebbero c***i vostri perché IO non ricopro un ruolo istituzionale, non faccio uso di nessuna sostanza stupefacente. Non mi fumo neanche le canne, reggo molto male l’acool. Faccio una vita terribile da pensionato”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!