AresGate: intervengono tre attrici famosissime, dal ‘no comment’ alla ‘gestione poco chiara’ e i finti fidanzamenti

Adua e Massimiliano
Adua e Massimiliano

Adua Del Vesco e Massimiliano Morra hanno scoperto il vaso di Pandora. Ecco le dichiarazioni di tre attrici famosissime che sono state interrogate sull’argomento

GF Vip: Adua Del Vesco e Massimiliano Morra denunciano una setta

Sembrava che tutto fosse pronto per un confronto e uno scontro tra ex fidanzati che si sono lasciati molto male quando sia Adua Del Vesco che Massimiliano Morra sono entrati nella Casa del Grande Fratello Vip. Alfonso Signorini, infatti, per due puntate li ha messi uno di fronte all’altra nella speranza di vederli chiarire la loro storia e i loro sentimenti. Invece, i due attori hanno fatto delle dichiarazioni sconvolgenti.

In un dialogo nella notte hanno raccontato di essere stati succubi e manipolati da un gruppo che non lasciava loro nessuna libertà. Inoltre, si riferivano spesso ad una persona che per loro era il male, “Lucifero”. Ma non solo, hanno parlato di incidenti, di suicidi, Adua si è ammalata di anoressia e Massimiliano ha dovuto fare psicanalisi.

Dagospia ha immediatamente indagato sulla questione trovando in Alberto Tarallo, sceneggiatore a capo della Ares Film (da qui il nome di AresGate), il colpevole. A questo punto la testata di Roberto D’Agostino ha deciso di interpellare altre attrici che hanno lavorato per la Ares Film, produttrice di molte fiction per Canale 5.

Parlano Eva Grimaldi, Giuliana De Sio e Nancy Brilli

Dagospia ha quindi interpellato le maggiori esponenti dell’agenzia, ovvero Eva Grimaldi, Nancy Brilli e Giuliana De Sio. Eva Grimaldi, però, ha preferito commentare con un “no comment” e lasciare sotto all’ultimo post sui social di Adua Del Vesco un “Ti voglio bene“.

Nancy Brilli, pur dicendosi estranea alle dichiarazioni dei due gieffini, ha ammesso che la gestione di quell’agenzia non era chiara e non aveva piacere a lavorare con loro. Le hanno proposto un fidanzamento finto, che lei ha rifiutato, e poi si è trovata da un giorno all’altro senza lavoro.

Giuliana De Sio, infine, ha confermato la pratica di creare finte coppie. Anche a lei hanno proposto un finto fidanzamento, ma lei ha riso e chi glielo aveva proposto si è offeso per questo. Anche lei ben presto ha smesso di lavorare con loro. Anche per lei nessun raggiro, ma ha concluso il suo intervento così: “ho visto ed ho pensato, ma quello che ho pensato lo tengo per me“.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!