Paolo Bonolis “forse passo in RAI”: stop alle registrazioni di Avanti un altro!

Paolo Bonolis
Paolo Bonolis

Ancora mistero sull’inizio delle nuove registrazioni di Avanti un altro

E’ ancora mistero sulle registrazioni di Avanti un altro!, show condotto da Paolo Bonolis. Nei corridoi sembra esserci molta preoccupazione e anche lo stesso conduttore pare sia “stanco”. La ripresa delle registrazioni è prevista per la seconda metà di ottobre, e dovrebbero andare in onda a gennaio 2021. Ad oggi la macchina organizzativa non è ancora ripartita.

Le perplessità di Paolo bonolis e non solo, sono legate soprattutto alla presenza del pubblico e alle norme anti-covid. In magazzino, Mediaset ha ancora 50 puntate mai trasmesse ma la paura è che le nuove registrazioni vengano sospese a data da destinarsi. La redazione risulta ancora chiusa e i tempi sono strettissimi. A rassicurare la partenza c’è la scorta di 50 puntate stoppate da marzo. Episodi mai trasmessi e sostituiti dalle repliche poco dopo l’avvio del lungo lockdown.

Paolo Bonolis vorrebbe tornare in onda con il suo pubblico

Il contratto di Paolo Bonolis, come già è stato annunciato nei mesi scorsi, prevede la realizzazione di 120 puntate a cui autori e conduttore intendono regalare con lo stesso spirito di sempre. Questo significa che la spalla Bonolis e tutta la troupe non volgiono andare in onda a porte chiuse o tano meno senza pubblico, parte importante del game show.
Se questo non sarà possibile, l’indicazione sarà quella di rinunciare. Ecco allora la necessità di effettuare test anti-coronavirus a tutti i presenti. Un’operazione massiccia da attuare ogni giorno, con la possibilità di portare a casa due puntate alla volta.

La rabbia del conduttore contro Mediaset

Durante la pandemia, Paolo Bonolis, costretto a restare a casa aveva mandato un messaggio ai propri fan attraverso il suo profilo social. La scelta della rete di mandare in onda le repliche di Avanti un altro! e non le puntate nuove avevano addirittura fatto pensare ad un possibile addio del conduttore da Mediaset in Rai.

Era stato lo stesso Paolo Bonolis a sollevare la polemica. Il tutto è accaduto durante una diretta con l’attore Edoardo Leo. Il presentatore capitolino ha attaccato ancora Canale 5 sia per la scelta di mandare in onda Avanti un altro in replica, nonostante le puntate nuove fossero già state tutte registrate, sia per quella di riproporre Ciao Darwin contro Il meglio di Viva Raiplay di Fiorello al sabato sera.
Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!