AresGate, Ursula Andress contro Adua Del Vesco e Massimiliano Morra: “Ripugnante, storie assurde”

GF VIP Adua e Massimiliano
Adua Del Vesco e Massimiliano Morra

Ursula Andress contro Massimiliano Morra e Adua Del Vesco

Nonostante non se ne parli più in televisione, continua a tenere banco il caso soprannominato AresGate. Una vicenda saltata fuori all’interno della casa del Grande Fratello Vip 5 da Adua Del Vesco e Massimiliano Morra. Dopo la difesa a spada tratta da parte di Manuela Aruri nei confronti del produttore della Ares Film Alberto Tarallo e Teodosio Losito, nelle ultime ore sono arrivate le dichiarazioni di Ursula Andress.

L’attrice 84enne, attraverso una lettera indirizzata a Dagospia, senza giri di parole ha attaccato duramente i due gieffini che hanno sollevato un polverone mediatico. La professionista ha affermato che il produttore è sempre stato un gentiluomo e un carissimo amico, quindi ha puntato il dito contro l’attrice messinese. Secondo lei si è inventata tutto solamente per rimanere sulla cresta dell’onda.

La lettera di Ursula Andress a Dagospia

Attraverso una lunga lettera inviata ala redazione di Dagospia, curata da Roberto D’Agstino, la 84enne Ursula Andress ha scritto: “Morra e la Del Vesco mi sembravano completamente a loro agio in quella situazione. Trovo ripugnante che pensando di restare sulla cresta dell’onda, certi personaggi inventino storie assurde come quelle di una setta dedita a Lucifero e altro ancora”.

Poi la professionista ha puntato il dito contro certi programmi che per ottenere degli ascolti più alti sono pronte ad infangare la reputazione delle persone. “Solo per ragioni di audience, ma sono sicura, anzi so per certo, che i fatti gli daranno ragione”, ha asserito la storica bond-girl della saga 007. Lei e Manuela Arcuri hanno difeso con le unghie e con i denti Tarallo che era proprietario della Ares Film, casa di produzione ormai fallita.

Manuela rcuri tuona contro Massimiliano Morra e Adua Del Vesco

Ebbene sì, Manuela Arcuri ha dato degli irriconoscenti a Massimiliano Morra e Adua Del Vesco. Ricordiamo che i tre hanno lavorato insieme in molte fiction di Canale 5 prodotte appunto dalla Ares Film di Alberto Tarallo. Per tale ragione l’attrice di Latina ha sbottato così: “Io ho solo visto tanta generosità di Alberto Tarallo. Un grandissimo produttore che ha creato attori totalmente sconosciuti che venivano dal nulla”.

La donna ha asserito che in tutti quegli anni non ha mai ricevuto minacce o imposizioni per poter lavorare. Inoltre è rimasta molto infastidita quando la collega messinese ha parlato del suicidio di Teodosio Losito: “Ascoltare la frase istigazione al suicidio mi infastidisce”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!