Nuovi risvolti sull’AresGate, parla la sorella di Adua Del Vesco: “Le bugie hanno le gambe corte” (VIDEO)

La sorella di Adua Del Vesco su AresGate
Lettera della sorella di Adua

Nel corso della puntata di Live non è la D’Urso di domenica 4 ottobre è stato affrontato il delicato tema dell’AresGate dove è intervenuta anche la sorella di Adua Del Vesco. Francesca Cannavò, infatti, ha scritto una lettera a Barbara D’Urso in cui ha raccontato la sua versione dei fatti.

La ragazza ha ribattuto alle dichiarazioni fatte da Tommaso Zorzi nel corso della precedente puntata del Grande Fratello Vip in merito alle presunte confessioni fatte da Adua in albergo. Nello specifico, la donna ha smentito che sua sorella avesse dichiarato che Morra fosse gay.

La lettera della sorella di Adua sull’AresGate

La sorella di Adua Del Vesco è intervenuta sulla questione relativa all’AresGate ed ha aggiunto dei dettagli molto interessanti. Barbara D’Urso, infatti, ha letto una lettera scritta dalla ragazza in cui sono presenti gravi accuse contro Tommaso. La persona in questione ha spiegato che, quando Adua era in albergo insieme a tutti gli altri concorrenti del GF Vip, ha avuto una conversazione con Tommaso. In tale occasione, i due hanno dibattuto della sessualità di Massimiliano. Francesca, però, ha asserito che le illazioni in merito all’ipotetica omosessualità di Morra siano state fatte da Zorzi e non da sua sorella.

Secondo la donna sarebbe stato Tommaso a dichiarare che, secondo il suo punto di vista, l’attore sia omosessuale. Nella lettera, la ragazza ha lasciato intendere che ci siano anche altre informazioni di cui è a conoscenza, ma che forse è opportuno non rivelare. A tal proposito, la sorella protagonista ha ammesso che le bugie hanno le gambe corte e che personaggi come l’influencer dovrebbero essere immediatamente fatti fuori dal gioco. (Clicca qui per il video)

I commenti di Barbara D’Urso

Dopo aver letto la lettera della sorella di Adua Del Vesco in merito all’AresGate, Barbara D’Urso ha commentato la vicenda insieme i suoi ospiti. La conduttrice ha, naturalmente, puntualizzato che questa sia la versione dei fatti di Francesca. In seguito, ha detto di reputare sconcertante non il fatto che Massimiliano possa essere realmente gay, quanto piuttosto la bugia raccontata sul rapporto con Adua.

Se la questione dovesse rivelarsi vera, i due avrebbero preso in giro tutti, dando luogo ad un comportamento ingiustificabile. Sulla vicenda è intervenuta anche Imma Battaglia, la moglie di Eva Grimaldi. Quest’ultima ha ribadito il fatto che sia assurdo che in Italia nel 2020 ci si scandalizzi ancora se un personaggio famoso dichiara il suo orientamento sessuale.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!