GF Vip: Tommaso Zorzi scopre l’AresGate, ecco che cosa ha detto nella Casa

Tommaso Zorzi contro gli autori del GF Vip
Tommaso Zorzi

L’influencer ha fatto alcune ipotesi che lo hanno condotto direttamente all’Ares Gate, argomento che Mediaset non può più trattare. Ecco le dichiarazioni di Tommaso Zorzi

GF Vip: Tommaso Zorzi scopre l’AresGate

All’inizio della messa in onda del Grande Fratello Vip i social e la tv sono rimasti sconvolti dalle dichiarazioni di due protagonisti del reality: Adua Del Vesco e Massimiliano Morra. I due attori hanno avuto degli scontri nelle prime puntate in quanto ex fidanzati con qualcosa ancora in sospeso. Ma ben presto hanno iniziato a parlare di quello che oggi è ormai ben noto come l’AresGate. Parlando di un certo Lucifero, Adua e Massimiliano hanno raccontato di pressioni, di incidenti, suicidi, minacce e tanto altro.

Dagospia ha individuato Lucifero in Alberto Tarallo, produttore capo della Ares Film, casa di produzione che ha dato lavoro non solo a loro due, ma anche a Gabriel Garko, Manuela Arcuri, Eva Grimaldi e tanti altri. Tuttavia, Tarallo ha ben presto mandato una diffida a Mediaset e tutti i programmi hanno dovuto tacere improvvisamente sull’argomento.

All’interno della Casa, però, Tommaso Zorzi ha capito che c’è qualcosa che non va. Infatti, dopo le continue bugie di Adua, la scoperta della storia completamente inventata tra lei e Massimiliano, l’influencer ha fatto una serie di dichiarazioni con Matilde Brandi.

Tommaso: ‘Dietro c’è un burattinaio’

Tommaso Zorzi e Adua Del Vesco non hanno ancora smesso di litigare. Lui ha detto che lei gli ha confidato in albergo che Massimiliano è gay, mentre Adua continua a negare. Ovviamente la credibilità dell’attrice è molto fragile dopo tutte le bugie dette e scoperte. Ma Tommaso non si è fermato al litigio, ma è andato oltre con i pensieri e le ipotesi.

Parlando con Matilde Brandi l’influencer ha detto che secondo lui Adua ha fatto parte di un meccanismo più complicato e che di sicuro tutte queste storie finte avevano un burattinaio che le orchestrava ad arte. “C’è qualcosa di più strano di quello che pensiamo“, ha detto Tommaso, di fatto scoprendo l’AresGate.

Tommaso ha capito che c’è qualcosa di più grande ed è anche sicuro che fuori se ne sta parlando in tutti i programmi Mediaset. Il ragazzo, però, si è chiesto: ma Adua non sapeva che venendo qua sarebbe uscito tutto quanto? Poi la risposta: certo che lo sapeva, a maggior ragione quando ha scoperto che anche Massimiliano Morra faceva parte del cast.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!