Iconize ammette di aver inscenato una finta aggressione omofoba: “È stato autolesionismo” (VIDEO)

Iconize finta aggressione omofoba
Iconize

Dopo settimane di caos, Iconize ha finalmente ammesso di aver inscenato una finta aggressione omofoba. Il cantante ha pubblicato un video su Instagram in cui ha raccontato la verità.

Il protagonista ha esordito chiedendo scusa a tutti per aver dato luogo a questa scenetta e poi ha spiegato i motivi che lo hanno spinto ad agire in quel modo. Stando a quanto emerso, pare si sia trattato di autolesionismo generato in un periodo particolarmente buio.

La confessione sulla finta aggressione omofoba

In queste ore, Iconize ha parlato della finta aggressione omofoba architettata un po’ di tempo fa. L’ex di Tommaso Zorzi aveva raccontato di essere stato vittima di una violenza da parte di tre persone. Costoro lo avrebbero preso di mira in quanto omosessuale. Per questo motivo, il protagonista è andato in diverse trasmissioni a raccontare la triste vicenda. Dopo poco, però, alcuni personaggi a lui vicini hanno cominciato a raccontare una versione dei fatti differente. Dopo svariate segnalazioni e accuse, il cantante ha deciso di confessare.

Iconize, infatti, si è scusato con tutti i suoi fan per aver raccontato questa bugia. Ad ogni modo, ha provato a giustificarsi dicendo di essere stato vittima di violenze psicologiche e di essersi trovato in un periodo particolarmente buio della sua vita. Questo, dunque, lo ha portato a commettere atti di autolesionismo. In merito a questo, ci ha tenuto a smentire la storia del surgelato tirato in faccia da solo per provocare la lesione all’occhio.

Iconize fa chiarezza sulla storia del surgelato

In realtà, Iconize ha raccontato di aver architettato in modo differente la finta aggressione omofoba. Il modo in cui si è provocato il livido è stato un’altro e non ha voluto parlarne, in quanto reputa quella fase della sua vita davvero atroce. Nel corso del video, poi, l’autore ha detto che tutti possono commettere degli errori, tuttavia, nessuno dovrebbe essere condannato a vita per degli sbagli.

Inoltre, il protagonista ha anche spiegato di non aver percepito neppure un centesimo durante le sue ospitate in tv. Questo per dimostrare il fatto che non avesse mai voluto speculare sulla vicenda. I commenti, naturalmente, sono stati moltissimi e la maggior parte si sono rivelati negativi. In molti si sono scagliati contro il cantante dicendogli di vergognarsi e reputando il suo modo di agire davvero imperdonabile e inqualificabile.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!