Iconize a Live non è la D’Urso: “Ecco come mi sono causato i lividi, ero ubriaco” Barbara non gli crede (VIDEO)

Iconize a Live non è la D'Urso
Barbara D'Urso e Iconize

Ieri sera a Live non è la D’Urso è stato ospitato Iconize. Marco, ex di Tommaso Zorzi, ha confessato di aver simulato una finta aggressione omofoba ed ha raccontato come ha fatto a causarsi i lividi sul viso.

Il ragazzo si è scusato ed ha fatto leva su alcuni disturbi psicologici da cui è affetto nell’ultimo periodo. Barbara D’Urso gli ha dato la possibilità di difendersi, ma non ha nascosto il fatto di fare molta fatica a credere alla sua versione dei fatti.

La versione di Iconize a Live non è la D’Urso

Iconize ha ammesso nello studio di Live non è la D’Urso di aver inventato di essere stato aggredito a causa del suo orientamento sessuale. Il protagonista ha spiegato di aver vissuto un momento molto buio, sta di fatto che è in terapia presso una psicologa. Ad ogni modo, la sera del misfatto, il giovane aveva assunto dei farmaci ed aveva bevuto molto. Ad un certo punto, in preda ad un attacco di ansia, pare abbia cominciato a sbattere con la testa contro la porta del bagno di casa sua.

Nel frattempo ha dato pugni contro il muro provocandosi delle ferite. Questo, dunque, sarebbe stato il modo in cui Marco si sarebbe causato i lividi. All’indomani, poi, dato che il giovane aveva dei lavori da svolgere, non poteva fare finta di nulla. Allo stesso tempo, però, si vergognava moltissimo di rivelare di essersi fatto del male da solo. Per quel motivo, si è inventato la storia della finta aggressione omofoba. (Clicca qui per il video)

Barbara D’Urso non gli crede

Barbara D’Urso, però, non è riuscita a credere a tale versione dei fatti in quanto ci sono testimonianze che rivelano che la sera prima l’ex di Zorzi avesse premeditato l’aggressione. Soleil Sorge, infatti, ha dichiarato in precedenza di aver avuto una conversazione con l’amico in cui quest’ultimo le avrebbe confessato le intenzioni di inventarsi questa triste vicenda.

Nel corso dell’ospitata a Live non è la D’Urso, Iconize non è riuscito a trattenere le lacrime e il suo malessere ed ha continuato a chiedere scusa a tutti. Tuttavia, ha dichiarato di star soffrendo molto a causa di tutta questa storia. Molti utenti del web pare gli stiano mandando messaggi intimidatori. Marco ha rivelato che ci sono persone che vorrebbero picchiarlo violentemente fino a lasciarlo disteso sul pavimento.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!