GF Vip 5, Adua Del Vesco e Massimiliano Morra rivelano come funzionano le fiction Ares

Adua e Massimiliano al GF VIP
Adua e Massimiliano

Adua Del Vesco e Massimiliano Morra tornano a parlare della Ares Film

A distanza di qualche settimana, Adua Del Vesco e Massimiliano Morra all’interno della casa del Grande Fratello Vip 5 hanno svelato a Dayane Mello come funzionano le fiction prodotte da Ares Film, la casa di produzione a cui era a capo Alberto Tarallo.

Stando a quanto raccontato dai due attori, fra copioni, prove e registrazioni ogni sceneggiato a cui hanno partecipato dura mesi e fra una scena e l’altra i protagonisti devono avere per legge almeno dodici ore di riposo. Andiamo a vedere nello specifico cosa hanno dichiarato coloro che per due anni hanno inscenato un fidanzamento.

Dodici ore di riposo tra una scena e l’altra: le regole delle fiction

Parlando con Massimiliano Morra, la sua finta ex Adua Del Vesco ha rivelato dei retroscena sugli sceneggiati a cui hanno fatto parte per la casa di produzione Ares Film di Alberto Tarallo.

“Da una scena all’altra abbiamo circa 12 ore di riposo, per legge devono essere 12. Poi è capitato che magari ci chiedessero il piacere di farne due più ravvicinate, ma personalmente non mi è mai successo. Solo una volta, in Il Peccato e la Vergogna ho fatto due scene ravvicinate, quando ho girato l’incidente”, ha dichiarato l’artista messinese che da una settimana si fa chiamare nuovamente col sul vero nome, Rosalinda Cannavò.

Le dichiarazioni di Adua Del Vesco al Grande Fratello Vip 5

Alla confessione di Adua Del Vesco, Massimiliano Morra ha replicato in questo modo: “Sì, ha ragione. Avevamo 12 ore di riposo, ad esempio se una scena la finivamo alle quattro di notte, riprendevamo il giorno dopo alle quattro del pomeriggio”. Subito dopo l’attrice siciliana ha svelato anche che non c’è una connessione cronologica alla registrazione delle scene.

Infatti alla ragazza è capitato che il primo giorno di riprese doveva girare la scena finale dello sceneggiato prodotto dalla Ares Film. “Non c’è una cronologia nelle scene, tanto ad unirle ci pensano i montatori in fase di montaggio. Noi giravamo tutte le scene in base alla location: prima magari tutte quelle in villa, poi tutte quelle in camera, poi tutte quelle per strada e così via”, ha concluso la Cannavò nella casa del Grande Fratello Vip 5.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!