Codacons chiede la chiusura del GF Vip: “Trasmissione pericolosa, bullismo e violenza” (FOTO)

Codacons contro GF Vip
Grande Fratello Vip

In queste ore è in atto una vera e propria guerra tra il Codacons e il GF Vip. Tutto è nato in seguito alla messa in onda della puntata di venerdì scorso, 23 ottobre, in cui Mario Balotelli ha pronunciato delle frasi molto pesanti contro Dayane Mello.

Il calciatore, resosi conto della gaffe, si è prontamente scusato sui social ed ha motivato il suo comportamento. Questo, però, sembra non essere bastato ai membri dell’associazione, sta di fatto che è stato redatto un comunicato molto pesante.

Le frasi di Balotelli e la reazione del Codacons

Durante la puntata di venerdì scorso del Grande Fratello Vip fu ospitato Balotelli. Il calciatore ha fatto una sorpresa a suo fratello Enock e poi si è confrontato anche con la sua ex Dayane. Durante tale incontro, però, Super Mario ha fatto delle allusioni molto pesanti verso la donna mettendo in piazza i loro rapporti intimi avuti in passato. Il pubblico è rimasto basito da tali insinuazioni, sta di fatto che il protagonista si è subito scusato sui social all’indomani della puntata.

Dopo questo episodio, però, il Codacons non è riuscito a restare in silenzio ed ha pubblicato un esposto contro il GF Vip. Nello specifico, l’associazione della difesa dei diritti dei consumatori ha richiesto la chiusura immediata del programma e una pesante sanzione. L’associazione ha dipinto il reality show come un programma altamente diseducativo e, addirittura, pericoloso.

Il GF Vip esorterebbe a bullismo e violenza

Troppo spesso, infatti, vengono mandati messaggi scorretti, specie verso la popolazione giovane. Questo sarebbe il motivo per il quale si assiste sempre più spesso a fenomeni di bullismo e violenza, in particolar modo verso le donne. I giovani che guardano programmi del genere potrebbero essere spinti a credere che quello mostrato sia il modo giusto di rapportarsi nella comunità. Per tale motivo, il Codacons ha chiesto la chiusura del GF Vip.

Ad ogni modo, anche se non si dovesse riuscire ad apportare una manovra così drastica, sarebbe sicuramente opportuno che la produzione del reality show paghi una salata sanzione per i contenuti mandati in onda in fascia protetta. Per il momento, i vertici dell’azienda non si sono ancora espressi sulla vicenda. Non ci resta che attendere la puntata di questa sera per capire se Alfonso Signorini spenderà parole per commentare quanto sta accadendo in queste ore.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!