Lavatrici slim: le caratteristiche importanti per scegliere le migliori

Hai deciso di acquistare una nuova lavatrice slim ma sei indeciso su quale modello orientare la tua scelta? Effettivamente il mercato delle lavatrici strette, oggi, è davvero ampio per cui è normale avere l’imbarazzo della scelta. Oggi vogliamo aiutarti a prendere una decisione saggia spiegandoti quali sono le caratteristiche che contano di più per la scelta.

Cos’è la lavatrice slim?

Una lavatrice slim è un elettrodomestico più piccolo del normale, motivo per cui prende questo nome. Quando parliamo di lavatrici dimensioni e ingombro sono sicuramente una variabile importante da prendere in considerazione dato che influenza la capienza di carico e la disposizione all’interno dell’arredo domestico. Se le dimensioni di una lavatrice standard le conosciamo tutti, per le slim ci riferiamo a modelli da 46 o 33 centimetri e, quindi, sono lavatrici davvero molto strette.

Lavatrice slim e capienza

Inoltre il mercato offre anche la versione di lavasciuga slim, perfetta per chi vive da solo e dispone di poco spazio per stendere il bucato. Il fatto che queste lavatrici siano davvero strette e compatte, tuttavia, non significa per forza che abbiamo una capacità di carico ridotta, anzi, alcune arrivano a contenere anche 8 kg di bucato. Una buona capienza in generale è quella prevista dalla lavatrice da 7kg ma questa è una scelta piuttosto personale.

Centrifuga e lavaggi

I dettagli a cui dovrai prestare attenzione per l’acquisto di una lavatrice slim sono gli stessi di una tradizionale ovvero classe energetica, tipi di lavaggi, la potenza della centrifuga ed il numero di giri al minuto ecc… Rispetto a quest’ultima tieni presente che il numero di giri influenza l’umidità del bucato a fine lavaggio per cui mille giri possono bastare.

Ingombro, funzioni e prestazioni

Nelle lavatrici slim l’ingombro ridotto riguarda la profondità che può arrivare anche a 33 centimetri con una larghezza di circa 40. Di conseguenza dovrai valutare la capacità di carico in base all’uso che sei solito fare della lavatrice e al numero di persone che vivono in casa. Per quanto riguarda l’utilizzo in casa potrebbe essere utile anche valutare una lavatrice asciugatrice, scegliendo tra prodotti a classe energetica A+++ che ti consentono di risparmiare sulla bolletta mentre lavi e asciughi il tuo bucato. Infine ti converrà optare per lavatrici silenziose, ideali per chi paga bollette con fasce di consumo biorarie. Queste lavatrici sono ideali per chi vive in condominio e ha vicini di casa indiscreti.

Quanto costa la lavatrice slim?

Prezzo e qualità sono piuttosto variabili per cui troverai modelli validi a partire da trecento euro fino ad arrivare a diverse centinaia di euro in più. Noi ti consigliamo di dare uno sguardo alla proposta di lavatrici slim di LG, un marchio conosciuto a livello internazionale per la qualità sempre impeccabile nel campo dell’elettronica di consumo. Lg offre un’ampia gamma di lavatrici slim dotate anche di funzionalità smart con cui potrai controllare e programmare il tuo bucato a partire dalla rete Wi-Fi domestica e mentre sei fuori casa. Sicuramente sono tra le più consigliate.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!