Melania Rea: Parolisi avrebbe un flirt con una donna dell’est

Salvatore Paolisi e Melania Rea

Salvatore Parolisi, in carcere per l’omicidio della moglie Melania Rea, frequenterebbe un’avvenente donna originaria dell’est Europa. A confermarlo è stata una fonte confidenziale al settimanale Giallo, con le seguenti parole: “Quella donna? Sì, spesso viene a trovare Parolisi”. La donna risulta essere alta, bionda e caratterizzata da una particolare bellezza.

Spesso entrrebbe nel carcere di Bollate, a poca distanza da Milano, per fare visita a Salvatore Parolisi. Giallo ha preferito non rendere noto il nome di questa persona. Da quello che si dice, Salvatore e la donna dell’est mostrerebbero una certa complicità. Ricordiamo come l’ex caporalmaggiore stia scontando una pena pari a 20 anni per il delitto di Melania Rea, accoltellata il 18 aprile 2011 a Ripe di Civitella (Teramo).

Omicidio Melania Rea: Parolisi pensa a una nuova vita?

Sembra che Salvatore Parolis abbia intenzione di riorganizzare la sua vita sentimentale, trovandosi una nuova compagna. Pian piano starebbe cercando di dimenticare il passato. Come scrive Gian Pietro Fiore, pare che l’uomo si sia dimenticato velocemente della moglie e del futuro della figlioletta Vittoria, costretta a vivere senza la presenza della mamma (e senza il papà). Vittoria aveva solo 18 mesi quando sua madre Melania Rea venne uccisa. Intanto, l’ex caporalmaggiore guarda al futuro e potrebbe star progettando una nuova vita una volta uscito di cella.

Cosa fa oggi Salvatore Parolisi?

Oggi, Salvatore Parolisi è un uomo di 42 anni. Al momento risulta aver scontato metà della pena per cui è recluso al carcere di Bollate. È ritenuto un “detenuto modello” e lavora come centralinista. Proprio per questo motivo, Parolisi ha diritto a permessi premio che può utilizzare per motivi professionali o di studio. Una grande opportunità, che il marito di Melania Rea ha preso al volo. Salvatore si è iscritto alla facoltà di Giurisprudenza, chiedendo il permesso alla direzione dell’istituto penitenziario di poter frequentare i corsi universitari in presenza.

Il Covid-19 lo ha limitato

Ad ogni modo Salvatore Parolisi è stato limitato non poco dal coronavirus, altrimenti sarebbe uscito spesso (e volentieri) dal carcere per i motivi citati sopra. Potrà tuttavia farlo quando l’emergenza sarà rientrata. C’è da dire però che il futuro allorizzonte non è confortante. Abbiamo raggiunto la soglia dei 40.000 contagi in Italia e regioni come Campania e Toscana sono divenute a zona rossa.

Di norma, Salvatore Parolisi avrebbe il diritto di lasciare la sua cella per periodi variabili da un’ora a 15 giorni consecutivi, per (e non oltre) 45 giorni all’anno. Tali benefici devono però essere autorizzati dal giudice di sorveglianza. Feedback positivi, al riguardo, sono arrivati dal direttore del carcere, psicologi ed educatori.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Marco Della Corte: