Era il 1992 quando la Lucasarts, nel pieno della sua attività, diede vita a un gioco reputato da molti come un capolavoro dei punta e clicca: stiamo parlando di Fate of Atlantis. In questa splendida avventura, potevamo scegliere fra tre percorsi di gioco diversi, che si sarebbero riuniti verso la fine: un’idea originale che avrebbe decretato il successo di questo titolo.
Le avventure videoludiche di Indiana Jones sono continuate negli anni, ma sotto forma di videogiochi d’azione, lasciando a tutti i fan un amaro in bocca condito da un pizzico di nostalgia.
Nel 2009, la Lucasarts ha riacceso i cuori dei fan dei punta e clicca con un bellissimo remake di Monkey Island, ma del nostro caro vecchio Fate of Atlantis nessuna traccia.

Ma ecco che, quando ormai tutti avevano perso le speranze, un gruppo di ragazzi dà vita a un progetto: il remake di Fate of Atlantis.

Uno dei creatori di questo remake, Patrik Spacek, ha da pochissimo annunciato di aver inviato il materiale alla Disney (la nuova proprietaria del marchio Lucasfilm) per ricevere il permesso di pubblicazione.
Dopo mesi di screenshot del nuovo Fate of Atlantis, il gruppo ha reso finalmente pubblico un video con un breve gameplay, dimostrando a tutti l’intenzione di arrivare fino in fondo e dando prova di possedere le abilità necessarie per occuparsi di tale progetto.
Che sia la volta buona? Incrociamo le dita e aspettiamo il responso della Disney.

Per chi fosse interessato al progetto, questa è la fanpage di Fate of Atlantis Special Edition.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!