Bitcoin e criptovalute: un prodotto che si rivaluta continuamente

Anche in questi ultimi giorni del 2020, il continuo incremento delle criptovalute sembra non accennare a fermarsi: il BItcoin ha raggiunto recentemente un nuovo record e, stando a quanto affermano esperti del settore e analisti, l’ascesa è destinata a proseguire.

I motivi del successo delle valute digitali sono diversi, e in particolare riguardano l’interesse ottenuto per questo tipo di investimenti da parte dei risparmiatori / investitori più tradizionali, che sembrano vedere nel Bitcoin qualcosa che a breve potrà spodestare addirittura l’oro.

Riprende la corsa verso le criptovalute

Dopo il raggiungimento di un nuovo livello eccezionale, da record, il Bitcoin sta di nuovo ricevendo l’attenzione di tantissimi investitori i quali, come era già accaduto qualche anno fa, stanno letteralmente correndo all’acquisto.

In effetti, nel 2020, la criptovaluta più nota ha addirittura triplicato il propiro valore, e la lieve flessione del dollaro ha senza dubbio contribuito a rafforzarla.

Pare si tratti di un rialzo destinato a durare a lungo ma, questo è il punto più importante, nessuno sa esattamente fino a quando: nessuna analisi, per quanto precisa, è in grado di prevedere una possibile flessione delle valute digitali.

Cosa significa investire in Bitcoin?

Per investire in Bitcoin occorre considerare prima di tutto che si tratta di una valuta digitale, e non può essere utilizzata come valore di riferimento, in quanto non è una forma di denaro reale. Questo significa che non è possibile quantificare, ad esempio, il valore di un bene o di un immobile utilizzando come base il Bitcoin.

Molti investitori hanno quindi scelto di diversificare la loro attività, occupandosi sia di trading tradizionale e di strategie di borsa, sia di valute digitali. Naturalmente, per investire nel mercato azionistico occorre fare continue analisi e ricerche, per individuare i fattori che potrebbero influenzare un determinato prodotto.

Ad esempio, per avere un’idea su quello che può essere l’andamento delle azioni Leonardo, è necessario prestare attenzione ad una serie di elementi, al fine di ottenere un’analisi completa e corretta: il mercato di riferimento, che in questo caso è il settore della sicurezza e della difesa, l’evoluzione dell’impresa stessa, le partnership e i report finanziari periodici.

Si può quindi affermare che il mercato borsistico tradizionale e il mercato del Bitcoin siano due elementi a sé stanti, che possono essere influenzati da elementi e situazioni molto differenti.

Investire in settori diversificati per ottenere il miglior risultato

Proprio per l’impossibilità di stabilire con precisione quale sia la strategia di investimento considerata migliore, la soluzione ideale, seguita da moltissimi investitori e trader professionisti, è quella di seguire entrambi i mercati e dividere i propri obiettivi in due parti ben distinte, dedicandosi sia al mercato tradizionale delle azioni societarie, sia all’innovativo mercato digitale, e quindi alle criptovalute e al bitcoin.

L’utilizzo ormai diffuso delle piattaforme di trading online permette oggi di dedicarsi ad entrambi i comparti senza alcuna difficoltà, e di costruire un portafoglio azionistico eterogeneo. Una soluzione che permette al contempo di avere sempre sotto controllo la situazione globale dei mercati borsistici e delle possibili fonti di investimento, tradizionali e digitali.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!