C’è Posta per Te, polemiche per la De Filippi: in studio niente distanziamento e mascherine

Riparte C’è Posta per Te

Dopo un anno d’attesa e la possibilità che questa stagione saltasse per via della pandemia, sabato sera su Canale 5 è tornato C’è Posta per Te per il 20esimo anno di fila. Ovviamente, alla guida del people show ancora una volta la sua ideatrice, Maria De Filippi, che fra storie di vita e ospiti illustri rende differente la serata del pubblico della rete ammiraglia Mediaset.

La prima invitata è stata la sua cara amica Sabrina Ferilli. Quest’ultima, che ironicamente ha dato pure della stro**a alla conduttrice, insieme a mamma Ida ha fatto una sorpresa a una coppia in difficoltà economica.

Critiche del popolo del web

Oltre alla presidentessa della giuria popolare di Tu sì que vales, nel primo appuntamento stagionale di C’è Posta per Te era presente anche Luca Argentero. Quest’ultimo è reduce dal grande successo della serie tv di Rai Uno “Doc – Nelle tue mani”. La serata è andata avanti fra lacrime, emozioni e tante risate, soprattutto nella storia che ha visto protagoniste sei donne con lo steso nome: Maria La Manna.

Tuttavia, sui vari social network moltissimi utenti hanno segnalato a massa l’assenza di mascherine protettive nel pubblico, oltre al distanziamento del tutto inesistente fra i protagonisti delle storie. Su Facebook, Twitter e Instagram i telespettatori hanno fatto presente come nello studio del centro Elios sembri non esserci alcuna traccia del Coronavirus e delle misure restrittive che ci vengono imposte da circa un anno.

Polemiche per l’assenza di mascherine e distanziamento a C’è Posta per Te

Il pubblico di C’è Posta per Te era separato da pannelli di plexiglass, come Uomini e Donne, Tu sì que vales, Amici e Maurizio Costanzo Show. Inoltre gli spettatori non indossavano le mascherine pur trovandosi all’interno di un luogo chiuso. I vari ospiti, Sabrina Ferilli e Luca Argentero, invece, si sono avvicinati, hanno toccato e abbracciato come se il virus non esistesse. A quel punto sui social sono apparsi i seguenti commenti: “Qui si abbracciano tutti, il Covid 19 ha paura di Maria De Filippi”.

Altri ancora ne hanno approfittato per fare polemica: “A #cepostaperte non esiste il covid. Tutti senza mascherina, solo qualche plexiglass. Aprite Bar e Ristoranti, tutto e fate rispettare il distanziamento”. C’è da dire che gli appuntamenti sono stati registrati mesi fa, tra settembre ed ottobre, quando i contagi nel nostro Paese erano molto bassi rispetto ad oggi. In più, tutti coloro che sono entrati in studio, quindi il pubblico, gli ospiti e i protagonisti, sono stati sottoposti ad un test rapido. Mentre i baci e gli abbracci tra parenti sono regolari perché tra congiunti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!