GF Vip, Cecilia Capriotti svela il suo dramma personale: “Ero solo una bambina…”

Cecilia Capriotti al GF Vip
Cecilia Capriotti

Cecilia Capriotti al Grande Fratello Vip 5

Cecilia Capriotti, insieme a Mario Ermito e Carlotta Dell’Isola è una delle ultime concorrenti entrate nella casa del Grande Fratello Vip 5. Per l’attrice romana è un ritorno al reality show dopo la precedente esperienza in Honduras con L’Isola dei Famosi.

Sin dal suo ingresso nell’appartamento più spiato d’Italia, la soubrette ha stretto un bel rapporto con quasi tutti gli inquilini veterani, ma in particolare con il rampollo meneghino Tommaso Zorzi con cui era amica già da prima. Anche se si mostra sempre sorridente e autoironica, Cecilia in passato ha sofferto molto. A svelarlo è stata lei stessa nel corso di una recente intervista. Andiamo a vedere nello specifico cosa ha confessato al giornalista.

L’intervista dell’attrice romana prima del suo ingresso al GF Vip 5

Nel nuovo numero del magazine DiPiù è contenuta una lunga intervista che ha realizzato a Cecilia Capriotti prima che entrasse nella casa del Grande Fratello Vip 5.

La sua esperienza al reality show di Canale 5 condotto da Alfonso Signorini, si sta rivelando piena di colpi di scena, inoltre si sta facendo apprezzare molto dai coinquilini per i suoi pregi e anche per i suoi difetti. Senza ombra di dubbio l’attrice capitolina è una donna molto spontanea e di conseguenza il pubblico ritiene interessante seguirla.

Il dramma personale di Cecilia Capriotti

Intervistata dal noto periodico DiPiù prima che entrasse nella casa più spiata d’Italia, Cecilia Capriotti ha parlato di un particolare che l’ha segnata a vita. Stiamo parlando della morte del padre Giuseppe, venuto a mancare a soli 32 anni per un malore improvviso. “Ho perso mio papà che ero solo una bambina. Quando capii che non l’avrei più rivisto, qualcosa in me si ruppe senza che me ne rendessi conto”, ha confessato la concorrente del Grande Fratello Vip 5 al giornalista.

La donna ha rivelato anche di essersi chiusa in sé stessa, smettendo di parlare, al punto che a scuola venne affiancata da insegnanti di sostegno per farla reagire. “Non parlavo con nessuno, nemmeno con i miei parenti”, ha riferito la gieffina Romana. Solo col passare del tempo è stata in grado di risolvere tale problema. Tuttavia, nonostante siano trascorsi diversi anni il dolore non se n’è mai andato.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!