GF Vip, la mamma di Dayane Mello: “Non sono mai stata una prostituta, ti chiedo di lasciarmi vivere la mia vita”

La madre di Dayane le invia un videomessaggio al GF Vip 5

Ma lunedì sera eravamo al Grande Fratello Vip 5 o a Carramba che sorpresa? Infatti, dopo ben quindici anni 15senza vedersi e alcun contatto, Alfonso Signorini ha informato Dayane Mello che c’era un regalo per lei. Ebbene sì, la madre Ivone Dos Santos direttamente dal Brasile ha realizzato un videomessaggio per dire il suo punto di vista.

La modella ne aveva parlato in diverse occasioni durante il suo percorso televisivo all’interno della casa più spiata d’Italia. A quel punto la donna è voluta intervenire per fare alcune precisazioni e chiarire la sua versione dei fatti che è ben diversa da quella raccontata dall’ex compagna so Stefano Sala.

L’accusa della madre Ivone Dos Santos

Attraverso un videomessagio inviato al Grande Fratello Vip 5 e poi trasmesso nella puntata di lunedì, la signora Ivone Dos Santos ha raccontato di essere rimasta incinta del suo primo figlio a 18 anni, poco dopo ha messo la mondo anche Dayane.

“Ho vissuto delle difficoltà, ma non sono mai stata una prostituta. Il padre di Dayane venne a prenderla quando aveva 7 anni e non mi ha mai aiutato. Io ho sofferto tanto per te, Dayane, ma ti chiedo di lasciarmi tranquilla e lasciami vivere la mia vita. Io ti amo e ti chiedo per l’amore di Dio di smetterla di dire queste cose. Che Dio ti protegga”, ha concluso la donna abbastanza amareggiata per le cose che la figlia ha detto nel reality show di Canale 5. (Continua dopo il video)

La replica di Dayane Mello alle parole della madre

Le dichiarazioni di Ivone Dos Santos sono state accolte con molta freddezza dalla figlia. Quest’ultima nella casa di Cinecittà aveva detto più volte agli altri inquilini di averla vista per l’ultima volta quando aveva solo 13 anni.

“Ogni anno scopro qualcosa del mio passato. Mi dispiace, non volevo ferirla. È difficile parlare d’amore, è una parola troppo grande e da parte mia non c’è. Lei non si rende conto del danno che ha fatto nella mia vita e in quella dei miei fratelli. Da parte mia non c’è un giudizio, c’è una storia che mi hanno raccontato così”, ha replicato Dayane Mello abbastanza delusa.

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)