Linus in diretta: “Harry Styles gay? È guarito, sta con una donna”. Fan furiosi: “Non è una malattia”. Lui si giustifica

Linus
Linus

Linus fa ironia sulla tendenza sessuale di Harry Styles

Nelle ultime ore su Twitter, ma anche su altri social network è scoppiata una vera e propria polemica che ha coinvolto il noto speaker radiofonico di Radio Deejay. Linus, infatti, ha fatto una battuta durante la diretta della sua trasmissione in coppia con Nicola Savino provocando il malcontento dei fan di Harry Styles, ma anche dell’opinione pubblica. Nello specifico, lo hanno accusato di essere omofobo. Ovviamente, il diretto interessato ha replicato dicendo di essere stato frainteso.

La battuta infelice del conduttore radiofonico

Parlando della pop star Harry Styles, ex componente degli One Direction, nella sua trasmissione radiofonica Linus ha fatto una battuta che avrebbe fatto storcere il naso a diversi radioascoltatori e fan del cantante.

“Ci sono anche anche molte interpretazioni sulla sua sessualità. Dicono che è guarito. Sto scherzando anche su questo, ovviamente. E dicono che stia con Olivia Wilde. Lei faceva Tredici in Doctor House”, ha detto il noto conduttore mentre parlava col collega Nicola Savino nello studio di Radio Deejay.

Ma tale battuta, anche se detta in modo ironico, ha letteralmente fatto infuriare tanti ascoltatori e su Twitter il seguente hashtag ‘#radiodeejayisoverparty’ è diventato immediatamente primo in tendenza mondiale.

La replica di Linus su Instagram

In poche ore Linus è stato sommerso di critiche e reazioni feroci da parte del popolo del web e dei leoni da tastiera. Per questo motivo il diretto interessato è intervenuto per giustificarsi pubblicamente.

Attraverso un post sul suo account Instagram, il conduttore radiofonico ha detto: “A proposito del ‘è guarito’. Chi ha ascoltato questa mattina avrà sentito anche che ho aggiunto ridendo, molto chiaramente, ‘sto scherzando’. Ed era evidente a chiunque fosse in buona fede che era semmai la presa in giro di quei mostri che ancora possono pensare una cosa simile. Proprio la scorsa settimana abbiamo parlato di un medico italiano che avrebbe voluto uccidere il figlio perché omosessuale, quindi la mia, la nostra posizione la conoscete. A chi invece sta facendo polemiche pur non avendo sentito nulla (che è l’abitudine della rete) chiedo scusa lo stesso, così magari stasera dormirà soddisfatto. Fine”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!