Alda D’Eusanio svela come mai è stata cacciata da La vita in diretta: “Entrarono in due e mi portarono via” (VIDEO)

Alda D'Eusanio
Alda D'Eusanio

Alda D’Eusanio cacciata da La Vita in Diretta nel 2013

All’interno della casa del Grande Fratello Vip 5 Alda D’Eusanio sta svelando alcuni retroscena della sua vita privata e lavorativa. Nelle ultime ore la giornalista ha raccontato quando nel 2013 era una delle opinioniste de La Vita In Diretta, lo storico rotocalco pomeridiano di Rai Uno. Otto anni fa, in un appuntamento di novembre la 70enne fece uno scivolone commentando con poca grazia la storia di Max Tresoldi.

Quest’ultimo era un giovane che si è svegliato dal coma dopo un decennio e ora per fortuna è cosciente e comunica con i genitori, anche se ha bisogno ancora di tanta assistenza. “Rivolgo un appello pubblico a mia madre: mamma, se dovesse accadermi quello che è accaduto a Max, ti prego, non fare come la mamma di Max. Quella non è vita. Scusatemi, dirò una cosa controproducente, come volete, ma tornare in vita senza poter essere più libero, indipendente, soffrire, avere quello sguardo vuoto… mi dispiace, no”, ha detto il ragazzo.

Il racconto della giornalista

Martedì pomeriggio Alda D’Eusanio nella casa del Grande Fratello Vip 5 ha raccontato agli altri inquilini la vicenda accaduta nel 2013. La giornalista ha confessato dei retroscena di quanto accaduto a La Vita in Diretta, ovvero quando è stata cacciata con la forza dallo studio dello rotocalco pomeridiano di Rai Uno. All’epoca lei era opinionista e disse che era contro l’accanimento per tenere in vita le persone. “Rivolgendomi a mia madre dissi ‘non fare come sua mamma, lasciami andare. per me quella non è vita io impazzirei’”.

Ad un certo punto ha visto l’autore che faceva dei gestacci, quindi hanno mandato in onda la pubblicità. Durante il nero due persone sono andate da lei e l’hanno portata fuori dallo studio. “Mi cacciarono via. Mentre ero fuori ho sentito il conduttore che diceva ‘noi ci dissociamo da quello che ha detto Alda D’Eusanio’. Il giorno dopo esce L’Avvenire e la Rai fa un attacco contro di me in cui dicono che non sono degna di parlare…”, ha detto la gieffina. (Continua dopo il video)

La lettera della Rai all’Avvenire

La lettera della tv di Stato che ha inviato al giornale l’Avvenire sulla vicenda Alda D’Eusanio diceva: “La Rai si dissocia dalle dichiarazioni e dai commenti che la giornalista Alda D’Eusanio ha indirizzato, nel corso della trasmissione “La Vita in Diretta”, a Max Tresoldi, la cui storia ha commosso milioni di telespettatori. La Rai esprime solidarietà e comprensione alla famiglia. Famiglia di cui apprezza i valori e i sacrifici fatti per consentire al giovane Max di continuare a vivere. Rimaniamo nella convinzione che la vita è “bella così come è” e che merita di essere vissuta pienamente”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!