Rocco Casalino: “Se ci fosse una pillola per diventare etero la prenderei”

Rocco Casalino
Rocco Casalino

Rocco Casalino si confessa a La Repubblica

In un recente numero del noto quotidiano nazionale La Repubblica è contenuta una lunga intervista a Rocco Casalino, ex concorrente del Grande Fratello e negli ultimi anni portavoce dell’orai ex Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

L’uomo parlando col giornalista ha commentato alcuni passaggi della sua autobiografia, in uscita il prossimo 16 febbraio, che si intitola ‘Il Portavoce – La Mia Storia’. A Casalino il corrispondente del giornale al suo ospite ha chiesto: “Scrive, che era meglio quando l’omosessualità si doveva nascondere, ne è sicuro?”.

L’ex portavoce fa una confessione clamorosa al noto quotidiano

La risposta di Rocco Casalino al giornalista de La Repubblica è stata questa: “In quel passaggio mi riferisco all’erotismo che derivava anche dalla costrizione di vivere le proprie esperienze segretamente. È chiaro che sono molto felice che oggi sia (più o meno) accettata dalla società”. Una confessione abbastanza controversa che è stata arricchita da un’altra sempre riguardante il mondo LGBT. Infatti, nel suo libro ‘Il Portavoce – La Mia Storia’, l’ex portavoce del Premier Conte ha scritto chiaramente nero su bianco: “Se ci fosse una pillola per diventare etero, la prenderei”.

Poi l’ex gieffino ha continuato così: “Ho vissuto questa esperienza con sofferenza, per la difficoltà di trovare un amore stabile. Oggi sono convinto che se fossi stato etero avrei trovato il grande amore della mia vita”. Affermazioni che nel giro di poche ore hanno scatenato una grandissima indignazione soprattutto da parte degli omosessuali. Ma andiamo a vedere nello specifico cos’altro è accaduto recentemente.

Lacrime di Rocco Casalino per l’uscita di Giuseppe Conte dal Governo

In questi ultimi giorni hanno fatto il giro del web le copiose lacrime di Rocco Casalino, commosso mentre i dipendenti di Palazzo Chigi fanno un lungo applauso al Premier uscente Giuseppe Conte. L’ex Presidente del Consiglio infatti, ha salutato con la mano alzata nel cortile della sede della presidenza, la compagna Olivia Paladino sempre al suo fianco.

L’ex gieffino ed ex portavoce, con un abito d’ordinanza e mascherina sul volto, non è riuscito a trattenere le lacrime. I numerosi paparazzi presenti sul posto hanno immortalato il momento e la foto è diventata immediatamente virale sui vari social network.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!