Tommaso Zorzi piange dopo la lettera del padre: “Mi hanno chiamato fro*io, ma non gli uomini con cui vado a letto”

Tommaso Zorzi in lacrime al Grande Fratello Vip 5

Nel nuovo appuntamento del Grande Fratello Vip 5 in onda venerdì sera su Canale 5, Tommaso Zorzi si è commosso davanti a milioni di telespettatori dopo aver letto la lettera del padre. In quell’occasione il rampollo meneghino ha detto anche: “Mi hanno chiamato fro*io, ma non sono le persone con le quali vado a letto”.

Dopo numerose puntate, finalmente è arrivata una dolce sorpresa per il 25enne che può essere un dei candidati per la vittoria del reality show condotto da Alfonso Signorini. Il papà gli ha mandato un video messaggio girato e montato tutto da solo. Andiamo a vedere nello specifico cosa gli ha detto il genitore con cui l’influencer milanese non ha un rapporto stabile.

La lettera del padre

Nel terzultimo appuntamento del Grande Fratello Vip 5, il padre di Tommaso Zorzi ha mandato al figlio un meraviglioso video messaggio carico d’amore che ha emozionato tantissimo il rampollo meneghino. “Credo che sia una delle lettera più belle che abbia mai letto, ho ritrovato un bambino che ha voglia di stare con suo papà”, ha detto quest’ultimo davanti a milioni di telespettatori.

Nel messaggio in questione, il genitore ha accennato alle difficoltà che il 25enne in questi anni ha attraversato. Nello specifico, per via della sua omosessualità il gieffino è stato discriminato. A quel punto il padrone di casa Alfonso Signorini ne ha voluto sapere di più: “La verità è che fai il paragone con tua famiglia e pensi che tutti ti vogliano bene anche fuori”, ha detto il ragazzo.

Lo sfogo di Tommaso Zorzi al GF Vip 5

Ma lo sfogo di Tommaso Zorzi al Grande Fratello Vip 5 non è terminato qui. Il rampollo infatti, ha detto anche che purtroppo ha dovuto fare i conti con tanta ignoranza e pregiudizio di tanta gente che l’unica cosa che aveva dirgli era fro**io.

“Una cosa che ti annienta e fa accapponare la pelle e ha annullato tanti ragazzi come me. Penso non ci sia niente di peggio che annientare un essere umano per ridurlo all’affetto che prova sotto le coperte, perchè io non sono le persone con le quali vado a letto, ma sono Tommaso Zorzi a prescindere dalle persone con cui vado a letto che siano uomini o donne”, ha concluso il 25enne milanese.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Miriam Esposito: