Fabrizio Frizzi, svelato il valore reale dell’eredita’ lasciata: “Incalcolabile”

Fabrizio Frizzi
Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi ha lasciato in eredità un patrimonio incalcolabile

Sono ormai tre anni che Fabrizio Frizzi è venuto a mancare. Il noto conduttore ha lasciato un vuoto immenso sia nei cuori dei suoi familiari che in quelli dei colleghi, e ancora oggi lo ricordano con affetto e amore. Fabrizio era un uomo dall’animo buono e soprattutto sempre disponibile, motivo per cui spesso è stato calpestato.

In tanti continuano a memorarlo e su indicazione della propria famiglia, il suo profilo Facebook è stato lasciato aperto. L’ex presentatore de L’Eredità ha sempre potuto contare sull’appoggio di sua moglie Carlotta Mantovan e l’amore della sua piccola Stella. La domanda che in tanti si chiedono è qual’è il patrimonio lasciato da Frizzi e a rispondere è proprio un suo collega.

Il valore affettivo dato e ricevuto al presentatore

Alberto Infelise, giornalista de La Stampa, ha dedicato a Fabrizio Frizzi un libro dal titolo Fabrizio Frizzi Meraviglioso. In un’intervista il collega ha spiegato che nel suo testo ha voluto descrivere una sorta di storia d’amore tra il presentatore e il suo pubblico, gli amici, la famiglia e tutti coloro che gli sono stati accanto nei momenti difficili.

Nel titolo, inoltre, Infelise ha voluto riportare una delle parole più usate dal compianto, ovvero meraviglioso. Continuando, Alberto ha spiegato ancora che la vera eredità che ha lasciato Fabrizio non ha un valore materiale ma bensì affettivo. “Ha lasciato un’eredità incalcolabile, ma non stiamo parlando di beni alla famiglia o agli eredi ma di valori”.

L’affetto del pubblico prima e dopo la sua morte

Nei giorni successivi alla triste notizia della sua morte, il 26 marzo 2018, la famiglia di Fabrizio Frizzi ha ricevuto una marea di messaggi di cordoglio. Sia da parte di amici, ma anche da parte del pubblico che lo ha sempre sostenuto e guardato dal teleschermo con ammirazione. Un uomo come pochi, umile, generoso ed educato.

Ora, come detto anche dal suo collega, l’unica cosa che ne resta è il suo ricordo e la propria eredità. Frizzi ha seminato sempre amore e mai odio, e questo lo confermano anche coloro che hanno lavorato a stretto contatto con lui.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!