Alda D’Eusanio furiosa con Mediaset per la squalifica dal GF Vip: “Non mi hanno permesso di…”

Alda D'Eusanio contro Mediaset
Alda D'Eusanio

Alda D’Eusanio è stata sicuramente la protagonista più discussa di questa edizione del GF Vip a causa della squalifica senza scuse imposta da Mediaset. L’azienda, infatti, per la prima volta in questa edizione, ha deciso di eliminare un concorrente senza dare neppure l’opportunità di replicare.

La donna era già stata avvisata in più occasioni, ma non ha seguito i consigli imposti, pertanto, la decisione è stata inevitabile. Ad ogni modo, a distanza di un po’ di settimane da quell’evento, la giornalista è tornata sulla questione attraverso un’intervista su Nuovo.

Perché Alda D’Eusanio ce l’ha con Mediaset

Nel corso dell’intervista, Alda D’Eusanio non ha potuto fare a meno di tornare a parlare della squalifica imposta da Mediaset a causa delle frasi gravissime pronunciate contro Laura Pausini. A distanza di un po’ di giorni dall’evento, la giornalista fece le sue scuse sia pubbliche sia private alla cantante. Ad ogni modo, questo non è bastato affinché sul suo capo sparisse il marchio di personaggio inopportuno e fuori luogo. Per tale ragione, la protagonista ha sentito il bisogno di tornare sulla questione per chiarire ulteriormente il suo punto di vista.

Alda ha detto di essere profondamente arrabbiata con Mediaset in quanto non le è stata concessa la possibilità di scusarsi pubblicamente in diretta nazionale. La donna, infatti, è stata completamente bannata dalla rete e non ci ha avuto più accesso. Inoltre, non è stata ospitata in nessun’altra trasmissione della rete, come ad esempio Pomeriggio 5, Live non è la D’Urso e altre.

Cosa le disse il neurologo prima del GF Vip

Ebbene, questo è il motivo per cui Alda D’Eusanio si sente così ostile alla rete Mediaset. La giornalista, inoltre, è tornata a scusarsi per il suo atteggiamento ed ha detto che, purtroppo, il suo neurologo aveva predetto tutto. Il medico che la tiene in cura, a seguito del gravissimo incidente subito nel 2012, le sconsigliò vivamente di prendere parte ad un’esperienza del genere. Le sue condizioni psicologiche non erano affatto adatte per cimentarsi in un contesto del genere.

Nel giro di pochissimo tempo avrebbe perso la concentrazione dando luogo a qualche pasticcio, ebbene, tutto ciò è accaduto. A quanto pare, dunque, l’incidente stradale subito anni fa le ha provocato dei danni permanenti. Spesso ha dei vuoi di memoria e dei deficit dell’attenzione che la spingono ad agire in modo improprio.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!