Organizzare un viaggio negli Stati Uniti: ecco le cose da non dimenticare

Vuoi visitare gli Stati Uniti e soggiornarvi per qualche settimana o per un paio di mesi? Hai parenti o amici laggiù e vorresti andare a trovarli?

Per organizzare il tuo viaggio devi prestare attenzione a diversi elementi, e soprattutto alla richiesta dei documenti e delle autorizzazioni necessarie per entrare in questo paese.

Gli Stati Uniti infatti richiedono procedure un po’ complicate che la prima volta potrebbero comportare qualche errore. Inoltre le modalità di ingresso variano per i visti turistici e i viaggi di studio o di lavoro, per tale ragione si raccomanda di prestare la massima attenzione.

Infatti, arrivare all’imbarco con un passaporto privo di visto corretto o con altre inadempienze significa dover rinunciare a partire.

Per i viaggi di tipo turistico o per le visite a famigliari e amici occorre inoltre richiedere l’autorizzazione ESTA per viaggiare negli Stati Uniti, una sorta di visto elettronico che velocizza molto tutte le procedure di controllo ed evita le tradizionali richieste di visto turistico.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono tutti i documenti necessari per recarsi in USA.

Documento di identità valido e passaporto biotronico

Il documento di identità, ovvero il passaporto, è necessario per tutti, anche per i minorenni e perfino per i neonati. Nel caso di famiglie che viaggino con un solo genitore e figli minorenni, è necessario esibire anche lo stato di famiglia recente e firmato dal genitore assente.

Per recarsi negli Stati Uniti è necessario esibire il passaporto biometrico, che ha sostituito completamente la versione elettronica precedente.

Questo tipo di passaporto è un documento digitale nel quale è inclusa la fotografia del titolare e le impronte digitali di tutte le dieci dita.

Il passaporto biometrico ha una validità di 10 anni, mentre per i minorenni la scadenza varia da 3 a 5 anni: si raccomanda sempre di verificare che la data di scadenza sia successiva al rientro in Italia.

Il passaporto biometrico si richiede alla questura di competenza presentando l’apposito modulo, due foto tessera e la ricevuta dei contributi necessari per ottenerlo.

Che cosa è l’autorizzazione ESTA e come si ottiene

L’autorizzazione ESTA non è un documento cartaceo, ma una sorta di visto digitale che va a sostituire il visto classico in tutti i viaggi di tipo turistico e personale.

Non è invece da considerare nel caso di un viaggio di lavoro o di studio e comunque di un soggiorno in USA superiore a 3 mesi: in questo caso è necessario richiedere un visto tradizionale giustificato da un determinato motivo.

La richiesta dell’ESTA avviene esclusivamente online, l’autorizzazione si lega direttamente al numero del passaporto: ogni volta in cui questo viene controllato, compare automaticamente anche il visto digitale, che svanirà alla scadenza.

Altri documenti utili in un viaggio negli Stati Uniti

Passaporto e visto, o ESTA, rappresentano l’indispensabile per qualsiasi viaggio in USA. Per chi pensa di noleggiare un’auto è necessario avere con sé la patente, tenendo conto che non tutti in tutti gli Stati Uniti è accettata la patente di guida italiana: si raccomanda quindi di informarsi prima o di portare con sé direttamente una patente di guida internazionale.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!