Ares Gate, Manuela Arcuri vuota il sacco: “Omossessuali da coprire? Ecco la verità”

Manuela Arcuri
Manuela Arcuri

Manuela Arcuri interviene a Non è l’Arena di Giletti

A distanza di sei mesi si è tornati a parlare del cosiddetto Ares Gate, sollevato da Rosalinda Cannavò e Massimiliano Morra all’interno della casa del Grande Fratello Vip 5. Qualche giorno fa Manuela Arcuri è intervenuta a Non è l’Arena, da Massimo Giletti, per parlare della vicenda.

Questo scandalo ha portato anche a un’inchiesta giudiziaria. L’attrice di latina diventata popolare grazie alle varie fiction prodotte da Alberto Tarallo e Teo con l’Ares Film, dopo l’intervista a Verissimo è tornata sull’argomento replicando a chi avrebbe sollevato una sorta di velo della finzione sulla casa di produzione.

Ares Gate: Manuela Arcuri ospite a Non è l’Arena

Intervenuta a Non è l’Arena di Massimo Giletti, l’attrice laziale Manuela Arcui è tornata a parlare della vicenda Ares Gate che sta tenendo banco da alcune settimane dopo mesi di assoluto silenzio.

Rivolgendosi al giornalista piemontese, la donna ha detto: “Sono felice e ti ringrazio per avermi invitata. È giusto che esprima quello che ho visto… In Ares si preoccupavano degli attori, li creavano dal nulla, li facevano crescere… non ho mai visto una ‘gabbia dorata’. Io ho avuto liberamente dei miei fidanzati, loro semmai mi davano dei consigli per tutelare l’immagine”. Quindi la professionista di Latina ha smentito categoricamente quanto detto da Adua Del Vesco alias Rosalinda Cannavò.

Botta e risposta tra Arcuri, Giletti e Cecchi Paone

Il racconto di Manuela Arcuri a Non è l’Arena di Massimo Giletti non è terminato qui. Il padrone di casa del talk di La7 ha detto: “Ma è normale in fondo che i grandi gruppi creino storie anche finte per vendere un prodotto, no?”. A quel punto l’ospite Alessandro Cecchi Paone ha replicato così: “Mi pare che tutti i giovani che hanno avuto successo con la Ares erano omosessuali da coprire, e questo se è vero non è un bel sistema”. L’attrice di Latina è intervenuta precisando: “Non è vero, solo due”.

Il conduttore piemontese ha continuato dicendo: “Ci sono due storie, Garko e Massimiliano Morra peraltro Morra ha querelato assolutamente”. L’opinionista di Mattino 5 ha concluso così: “Venivate indotti a nascondere le vostre vere propensioni sessuali e fingere di avere storie con persone con cui non potevate stare. Garko è stato un tuo finto fidanzato, Eva Grimaldi oggi si è sposata con una donna e prima nascondeva fidanzati che non aveva”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!