contrastare cellulite e grasso
Foglie di betulla: tra i fitoterapici più utilizzati per contrastare cellulite e grasso

Si sta avvicinando la primavera e con essa anche il periodo in cui ci si vorrebbe rimettere un po’ in forma in vista della temuta prova costume.

La natura può venirci in aiuto con alcune erbe utili a contrastare cellulite e grasso, a sciogliere le adiposità localizzate e depurare l’organismo.

Che cos’è la cellulite?

La cellulite non è solo uno degli inestetismi più comuni della pelle, ma una vera e propria malattia che si manifesta quando la micro-circolazione sanguigna viene compromessa e finisce con l’ingolfarsi e far soffrire il tessuto adiposo sottocutaneo. Il conosciuto aspetto “buccia d’arancia” della pelle è solamente il sintomo di un problema circolatorio dei tessuti, più o meno serio o profondo.

Si presenta come un processo infiammatorio a carico del sistema linfatico e micro-circolatorio, che provoca edema e, se non viene curato, porta all’atrofizzazione dei vasi capillari e all’infiltrazione di grasso con formazione di nodi cellulitici che possono causare anche dolore.

Quali sono le erbe utili a contrastare cellulite e grasso?
  • Ananas (ananas sativus): ricco di sali minerali e vitamine (vitamina A, complesso B e C) si può assumere in forma di frutto o succo, ma vengono utilizzati anche gli integratori a base di gambo di ananas, ricco di un enzima che contrasta le infiammazioni del tessuto, riduce la vasodilatazione e l’eccessiva permeabilità dei capillari. L’impiego del gambo dell’ananas è efficace in caso di ritenzione idrica e obesità grazie alla sua azione diuretica. Gli enzimi contenuti nella pianta conferiscono un’azione digestiva. Come gli agrumi, anche l’ananas è un alimento alcalinizzante, cioè ripristina l’equilibrio acido basico del nostro organismo prevenendo le infiammazioni.
  • Foglie di betulla (betula pendula): sono considerate uno dei rimedi elettivi nella cura della cellulite; aiutano infatti l’eliminazione dei noduli fibroconnettivali, riducendo quindi l’antiestetica “buccia d’arancia”. Grazie al contenuto di flavonoidi, tannini, vitamina C, oli essenziali e acidi, sono utilizzate in fitoterapia per le proprietà diuretiche e depurative date dall’incremento di emissione di urina che facilita l’eliminazione dell’acqua e delle sostanze in eccesso accumulate nell’organismo, come il colesterolo e gli acidi urici. Per questo la betulla è impiegata anche come antisettico nelle affezioni delle vie urinarie.
  • Gemmoderivato di linfa di betulla (betula verrucosa linfa) o castagno (castanea vesca): analgesico e antinfiammatorio, detossinante, drenante. Depura l’organismo da tossine in eccesso che trattengono i liquidi e riduce nettamente l’impastamento e la componente dolorosa eliminando i liquidi ristagnanti nei tessuti interessati da cellulite.
  • Ortosiphon (tè di Giava): stimola le funzionalità epatica e renale, elimina tutte le scorie e contrasta ritenzione idrica, cellulite e gonfiore localizzato.
  • Foglie e corteccia diamamelide (hamamelis virginiana): contengono tannini e flavonoidi e sono utilizzate nei disturbi del sistema circolatorio, dove risulta necessaria un’azione astringente, vaso-protettrice e antinfiammatoria.
  • Foglie di centella (centella asiatica): rinforzando le pareti dei vasi sanguigni, favoriscono la circolazione periferica.
  • Meliloto (melilotus officinalis) è usato nel trattamento dell’insufficienza venosa e linfatica.
  • Pilosella (hieracium pilosella), Tarassaco, carciofo, bardana, equiseto e spirea: diuretiche, drenanti, disintossicanti.

Queste erbe utili a contrastare cellulite e grasso sono tutte acquistabili in erboristeria sotto forma di tisane, compresse o capsule, tinture madri, gemmo-derivati, oli essenziali per massaggi o ingredienti negli scrub al sale, ma non sono da intendere sostitutive di un’alimentazione equilibrata ed esercizio fisico giornaliero.

Attenzione! Evitare l’uso in gravidanza.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!