Alessandro Volta, nato 270 anni fa, inventore della Pila

270 anni per Alessandro Volta inventore della Pila.

Alessandro Volta
Alessandro Volta

Alessandro Volta, o meglio all’anagrafe come Alessandro Giuseppe Antonio Anastasio Volta, nasceva a Como nel lontano 1745, il 18 febbraio. Esattamente 270 anni fà. Morto sempre a Como il 5 Marzo del 1827.

Fisico Italiano, noto a tutti come inventore del generatore elettrico, della pila e per aver scoperto il Metano.

Google ha voluto oggi omaggiare il fisico Italiano con un “doodle” per il suo 270 compleanno.

Alessandro Volta e l’elettricità, un legame inseparabile, il valore di misurazione della stessa è il “voltV in onore delle scoperte del diciannovesimo secolo che hanno cambiato l’evoluzione del mondo. Alessandro Volta, fu indirizzato a 13 anni a studi di materie umanistiche presso la scuola dei gesuiti di Como, vi entro dopo aver frequentato il regio seminario Benzi, dove venne incoraggiato allo studio di materie scientifiche, il suo vero interesse.

Nel 1775 i primi studi sull’elettricità e nel 1776 la scoperta del metano, o meglio le arie infiammabili del lago Maggiore. Da qui l’inizio dei suoi studi sui gas naturali infiammabili, fino a spostarsi verso Bologna.

Nel 1780 arriva la scoperta del “Condensatore Elettrico” o come chiamato all’epoca Condensatore di elettricità.

Nel 1791 ci fu la grande disputa con Galvani.

Nel 1799, tra non poche difficoltà, per la chiusura di numerose università arriva l’invenzione della Pila, invenzione rivoluzionaria.

Nel 1801 il viaggio a Parigi, dove Alessandro Volta può presentare i suoi studi e la sua invenzione, la pila, a Napoleone, ricevendone gli onori.

Venne in seguito nominato Conte e Senatore, nel 1819 Alessandro Volta decide di chiudersi ritirandosi a vita privata, soggiornando a Como e a Camnago divenuta in seguito Camnago Volta in suo omaggio. Il 5 Marzo del 1827 all’età di 82 anni, Alessandro Volta si spense nella sua casa di campagna di Camnago.

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!